The news is by your side.
Consorzio Vini d’ABruzzo 2

La deputata pentastellata Corneli si scaglia contro Salvini: strumentalizza i deboli per tornaconto elettorale

Roma. “Fermare la speculazione sugli immigrati è una battaglia di civiltà. Accolgo con sdegno le riprovevoli affermazioni di Matteo Salvini sull’episodio dello scorso 4 febbraio, che ha visto un richiedente asilo nigeriano di appena 21 anni bloccare il traffico della S.S. 150 in provincia di Teramo in preda ad un evidente disagio psichiatrico”. Punta il dito contro il leader del Carroccio la deputata teramana del Movimento 5 Stelle Valentina Corneli.

“Mentre il Capitano (un senatore della Repubblica pagato quindici mila euro al mese) liquidava la questione come “roba da matti”, noi ci eravamo già attivati per richiedere alle Autorità competenti ogni informazione utile per chiarire le ragioni del gesto e lo status dell’individuo. Perché i cittadini hanno bisogno di persone in grado di dare risposte ai problemi, con serietà e buon senso, non certo di inutili sciacalli. Matteo Salvini continua a strumentalizzare i più deboli per il proprio tornaconto elettorale, non esitando neppure davanti ad un disagio che ha reso necessario l’intervento dell’autorità medica, il che denota il metro delle sue qualità umane e della sua – inesistente – proposta politica”, conclude la parlamentare pentastellata.