The news is by your side.
Consorzio Vini D’Abruzzo 3

La Finanza dichiara guerra alla contraffazione: sequestrati quasi 3mila articoli “taroccati” sulla riviera

Nel corso dell'operazione, un extracomunitario, dopo aver tentato la fuga sulla spiaggia con la merce, ha aggredito e ferito un finanziere

Pescara. I militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Pescara, a seguito dell’intensificazione delle attività di contrasto alla contraffazione e alla tutela e salvaguardia della sicurezza e della salute dei consumatori, nel pomeriggio di domenica 17 marzo hanno effettuato un’attività di controllo e prevenzione nella zona del lungomare nord di Pescara.

Le attività di servizio, svolte con servizi a massa mirati sul litorale, ove maggiormente si concentrano i venditori di merce contraffatta e gli ambulanti abusivi, specie nelle belle giornate che hanno caratterizzato questo fine settimana, hanno visto impegnate molteplici pattuglie con una ventina di militari ed hanno permesso di segnalare alla locale Procura 3 cittadini extracomunitari, con il sequestro complessivo di circa 2.800 articoli contraffatti di note griffes (borse, giubbini, articoli di pelletteria, occhiali, ecc.)

Peraltro, nel corso dell’operazione, nei pressi di Piazza Mediterraneo a Pescara, uno dei cittadini extracomunitari senegalese, intento alla vendita di occhiali da sole, in bella vista su espositori rudimentali, dopo aver raccolto in tutta fretta la merce e spintonato i militari intervenuti, si dava alla fuga verso la spiaggia. Raggiunto dopo una decina di metri e fermato, opponeva ancora resistenza, facendo cadere e ferire uno dei militari, prima di essere definitivamente neutralizzato.

Il soggetto è stato denunciato, perciò, anche per resistenza a pubblico ufficiale, oltre che per ricettazione e commercio di prodotti con segni falsi.

Tale attività è solo l’ultima di una lunga serie di operazioni condotte dal Comando Provinciale di Pescara a contrasto del fenomeno della contraffazione, sia meramente repressive che investigative di più ampio respiro, che hanno visto, nei mesi scorsi, la conclusione di numerose indagini con l’esecuzione di misure cautelari ma anche con la ricostruzione dell’intera filiera illecita del falso, che ha condotto le Fiamme Gialle di Pescara ad effettuare controlli e sequestri in numerose località della Penisola.

Inoltre l’operazione fa seguito a quella condotta in occasione delle recenti festività carnevalesche, nel corso della quale sono stati sequestrati oltre 3 milioni di articoli contraffatti e/o non sicuri, del valore alla vendita di almeno 10 milioni di euro, con la segnalazione di 9 soggetti.