The news is by your side.

La Lega alza la posta in gioco e chiede un altro sottosegretario. Spunta una lettera del presidente Sospiri

L’Aquila. “Aggiungi un posto a tavola che c’è un amico in più”. La celebre canzone di Johnny Dorelli deve essere diventato l’inno della Giunta Marsilio. Negli ultimi giorni, infatti, abbiamo assistito a un giro di poltrone che sembra non essere ancora terminato.

Domani si discuterà, in consiglio regionale, la modifica dell’articolo 46 dello statuto regionale che permetterà alla figura del sottosegretario di essere equiparata a quella dell’assessore, con oneri e onori. Questo permetterà a Umberto D’Annuntiis, attuale sottosegretario, di lasciare di fatto un posto vacante in consiglio, che verrà quindi rimpiazzato da un neo consigliere regionale, che, dovrebbe essere, l’ex sindaco di Atri, Gabriele Astolfi.

Di fatto la squadra di Marsilio si rafforza e il gruppo di Forza Italia cresce. Ma i “cugini” della Lega non stanno di certo a guardare. La notizia dell’imminente ingresso di un forzista in consiglio ha portato la squadra della Lega a bussare alla porta di Marsilio, per chiedere l’istituzione ex novo di un neo sottosegretario.

Ora il gruppo della Lega è riunito a Pescara, in una riunione convocata alle 11 a Pescara, e da lì usciranno con una richiesta ben precisa da sottoporre alla maggioranza. Se Forza Italia ha ottenuto un nuovo membro in consiglio, la Lega vuole un altro sottosegretario e di fatto, quindi, un altro consigliere.

La scelta quasi sicuramente cadrà su Quaresimale, consigliere regionale e capogruppo del Carroccio in Regione, che solo qualche giorno fa aveva annunciato le sue dimissioni per poi ritirarle poco dopo.

Se tutto questo riceverà il semaforo verde da Marsilio e i suoi la Lega crescerà ulteriormente e il budget destinato alle indennità del consiglio regionale dovrà essere rivisto. L’ingresso di un eventuale sottosegretario infatti porterà nelle tasche di un consigliere, che potrebbe essere Quaresimale, il budget destinato a un assessore.

E in più bisognerà mettere in bilancio una nuova indennità per il consigliere che arriverà, senza considerare poi auto blu, staff e uffici da mettere a disposizione. Negli ultimi giorni inoltre in Regione si discute di una lettera inviata dal presidente del consiglio regionale, Lorenzo Sospiri, al presidente della commissione della modifica dello Statuto Umberto D’Annuntiis, nella quale si chiedeva di discutere nella commissione la modifica alla legge del 2014, prima di farla approdare in consiglio regionale.

La discussione, però, non c’è mai stata e di fatto l’aggiornamento della normativa in questione approderà direttamente all’Emiciclo, dove la maggioranza a guida Marsilio sa di avere i numeri per approvarla.