The news is by your side.

La Lega di Sulmona presenta una mozione di sfiducia al sindaco Casini: vergognosi accordi di palazzo

L’Aquila. La Lega Sulmona, in una affollata riunione tenutasi di recente, alla presenza del consigliere regionale della Lega Antonietta La Porta, del coordinatore provinciale Tiziano Genovesi, del coordinatore territoriale Fabio Federico e del consigliere comunale Lega Roberta Salvati, ha deciso di procedere con la presentazione di una   “mozione di sfiducia” nei confronti dell’amministrazione Casini, previa condivisione della stessa con le diverse anime del Centrodestra locale.

“Lo spettacolo indecoroso cui i cittadini, e non solo loro, assistono quotidianamente grazie alla indolenza politica ed amministrativa che impera in Città ormai da anni, ci fa vergognare e ci imbarazza oltremodo”, fanno sapere i rappresentanti locali del Carroccio, “le “truppe” gerosolimiane e dimasciane, ormai ridotte a drappelli di “soldati” senza comando ed in ritirata, con un uso sconsiderato e privatistico delle Istituzioni locali e degli Enti collegati, hanno trascinato la città nel baratro, segnando senza tema di smentita uno dei periodi più bui della storia della città d’Ovidio.La Lega Sulmona non si renderà in nessun modo complice di questo scempio, fortemente intenzionata com’è a ridare decoro, dignità, luce e visibilità a Sulmona ed ai suoi cittadini”.

“Per questa ragione la strada unica da intraprendere è quella di portare immediatamente al voto Sulmona”, continuano, “unica speranza per restituirla, totalmente bonificata, a Tutti coloro che l’hanno sempre amata e vista come il fiore all’occhiello del Centro Abruzzo. La lista dei fallimenti di questa Amministrazione è lunga e sarà oggetto di ampia discussione se si arriverà in tempi brevi all’auspicata discussione consiliare, altrimenti la Lega è pronta ad utilizzare qualsiasi strada percorribile per arrivare a restituire la parola ai cittadini che”, concludono, “finalmente, potranno giudicare l’operato di questa sciagurata amministrazione”.