The news is by your side.

La Regione prepara il piano vaccini anti-covid, in Abruzzo previste 90mila dosi

A Casoli c'è un'azienda che opera nella catena del freddo

Pescara. Il Commissario per l’Emergenza Domenico Arcuri ha inviato ai presidenti delle Regioni il piano per i vaccini anti-covid. Delle 3,4 milioni di dosi di vaccino Pfizer destinate all’Italia, 90mila saranno inviate in Abruzzo entro fine gennaio. Il piano prevede che i presidi ospedalieri scelti per la somministrazione delle dosi dovranno essere in condizione di vaccinare almeno duemila persone (o più persone ma con multipli di 1.000) in 15 giorni. Le regioni dovranno inviare il piano vaccini entro lunedì 23 novembre.

La maggiore criticità del vaccino Pfizer è data dalla necessità di essere trasportato e conservato a bassissime temperature. Come richiesto dal documento inviato da Arcuri, le strutture dovranno avere disponibilità al loro interno di congelatori con specifiche caratteristiche, che permettano temperature fino a -75 gradi.

In Abruzzo c’è un’azienda innovativa che opera nella catena del freddo e che consentirebbe il trasporto sicuro e la corretta conservazione alle temperature rigidissime necessarie per una efficace gestione dei vaccini. Si tratta della Solis Spa di Casoli, il primo polo del freddo presente in Italia, in grado di ottenere temperature rigidissime utilizzando l’energia prodotta dal fotovoltaico e di garantire la continuità della catena del freddo tramite furgoni a bassa temperatura con all’interno appositi cold box.