The news is by your side.

La riviera pescarese invasa dalle alghe, operai al lavoro per rimuovere il tappeto verde

Pescara. Invasione delle alghe alla riviera sud di Pescara. Durante la notte una coltre di alghe spessa 30 centimetri si è accumulatà sulla battigia nel tratto tra lo stabilimento Le Canarie e Circolo della Vela. Gli addetti della società Attiva hanno provveduto al recupero lavorando tutta la notte e hanno trasportato il materiale palgheer lo smaltimento presso la ditta Icro di Atri.  “Si tratta del fenomeno dell’eutrofizzazione, cioè una proliferazione delle alghe” spiega il biologo Giovanni Damiani, esperto di ecologia del mare “che si verifica periodicamente. La crescita è stimolata da due fattori: la presenza di ‘concimi’ che vengono trasportati dai fiumi, e lì siamo nei pressi della foce del fiume, e l’attività metabolica accelerata dal caldo. È un fenomeno normale e non c’è nulla di preoccupante”. In questo caso la rimozione è stata possibile perché si trattava di macroalghe e non micro come è accaduo lungo la costa teramana dove il mare si era tinto di rosso per diversi giorni.