The news is by your side.

La Sinistra teramana si mobilita in vista delle elezioni europee: vogliamo un’Europa antiliberista, antirazzista, femminista, ecologista

Teramo. Nella mattinata odierna si è tenuta una conferenza stampa a Teramo per la presentazione della lista de “La Sinistra” per le elezioni europee. Durante l’iniziativa i partecipanti hanno presentato il programma e i candidati in vista del voto di domenica prossima. Ad aprire l’incontro è stato l’avvocato Filippo Torretta che ha affermato come oggi in Italia il 5% dei cittadini detengano la stessa ricchezza del restante 90% della popolazione ed sia dunque necessario ridistribuire la ricchezza con una patrimoniale che elimini la povertà e garantisca a tutti un lavoro dignitoso, una sanità efficiente, una casa in cui vivere.

Dunque non potrebbero rappresentare, a detta degli esponenti politici riuniti stamane per l’occasione, una valida alternativa né la Lega che propone la Flat Tax, “l’ennesimo regalo ai ricchi”, né il M5S, “ormai piegato agli ordini di Salvini”, né il PD che ha contribuito con le sue politiche al “massacro sociale”. E’ poi intervenuto Mirko De Berardinis, ricordando come questo appuntamento elettorale sia un momento cruciale per la sopravvivenza stessa del progetto europeo. “L’Europa attuale non ci piace – ha affermato – dal momento che crescono ogni giorno disuguaglianze, povertà e disoccupazione ed aumentano le differenze sociali all’interno dei Paesi e tra gli Stati stessi. Da una parte ci sono coloro che in questi anni hanno portato avanti politiche liberiste e di austerity, come Forza Italia e il PD che obbedendo agli ordini della “Troika” Europea, hanno colpito i ceti popolari con la Legge Fornero, la cancellazione dell’Art. 18, il Jobs Act, e favorevoli a grandi opere inutili come il Tav. Dall’altra ci sono forze populiste e nazionalisti di destra che sostengono politiche razziste, xenofobe e sessiste. In questo scenario così allarmante è importante dunque sostenere la lista de La Sinistra che rappresenta in modo chiaro un programma di cambiamento per un’Europa alternativa: antiliberista, antirazzista, femminista, ecologista”.

Hanno preso poi la parola Antonio Iacovoni e Salvatore Palumbo che hanno invitato al voto “per una coalizione unitaria che raccoglie forze politiche e istanze dei movimenti che di questa parola (sinistra, ndr) sono ancora fieri, quelli che non dimenticano che è alla sinistra che dobbiamo quanto di meglio si è conquistato nella nostra storia, dal progresso civile, ai diritti democratici, alle grandi conquiste sociali”. Tra i candidati per le elezioni europee in Abruzzo, vi sono la parlamentare europea uscente Eleonora Forenza e Viola Arcuri di Pescara. Nelle conclusioni Antonio Iacovoni ha citato una frase di Rosa Luxemburg, nell’anno in cui ricorre il centenario della scomparsa (1919-2019), che ben rappresenta in sintesi il nostro programma d’azione: “per un mondo in cui saremo socialmente uguali, umanamente differenti, totalmente liberi”.