The news is by your side.

La storia di Luca Trapanese e della piccola alba: primo gay a adottare una bambina con sindrome di down

La piccola non è stata riconosciuta dalla madre, che l'aveva lasciata in ospedale

Chieti. Luca Trapanese è un 42enne single, impegnato nel sociale, cattolico, gay. Voleva una famiglia, un figlio, ma senza ricorrere a madri surrogate. Il caso ha voluto che sia stato il primo a inaugurare il registro per gli affidi a un solo genitore e ha preso con sé Alba. Lei, nata con la sindrome di Down, non era stata riconosciuta dalla madre, che l’aveva lasciata in ospedale, ed era stata poi rifiutata da alcune famiglie in lista d’attesa per adozioni: ora ha due anni e vive felice con il suo papà.

Luca Trapanese, che insieme a Luca Mercadante ha raccontato la vicenda nel libro ‘Nata per te – Storia di Alba raccontata fra noi’, edizione Einaudi, sarà oggi a Lanciano per condividere questa esperienza straordinaria, ospite dell’Associazione ‘Maria Luisa Brasile’. Appuntamento alle ore 18 al Salone “Benito Lanci”, ex Casa di Conversazione.