The news is by your side.

L’Abruzzo incanta a Milano, tra eccellenze gastronomiche e antichi mestieri

L’Aquila. L’Abruzzo incanta a Milano con i suoi sapori unici e la rievocazione degli antichi mestieri tipici della nostra regione. Nel padiglione di Kip International School dell’Expo si sono mostrati in tutta la loro bravura gli show cooking di Tipici dei Parchi d’Abruzzo ed i laboratori expo_2015_flags___milano_by_davidhenocq-d65ar6wdi artigianato. Ad incantare gli spettatori “Le vecchie tecniche di filatura e tessitura della lana tramandate di generazione in generazione e raccontate ai visitatori soprattutto asiatici grazie alle sapienti mani di Valeria Befani di Rocca Calascio, in provincia dell’Aquila”, mentre per altri ” la sorpresa è stata la scoperta del territorio abruzzese così ricco di cultura, storia ed eccellenze gastronomiche. Sorpresa anche per la mostra sulla “rinascita” del territorio dopo il sisma del 2009”. Grande successo anche per lo “lo show con Rosanna Di Michele, the very italian mum” e per le creazioni culinarie  dello chef Tani Moscone, che ha ideato il panino di #tipicideiparchi, sulle parole di uno uomo davvero unico come Papa Francesco “Mangiare bene, mangiare sano, mangiare sicuro’”. Il panino dei Tipici “rappresenta proprio questo: prodotti del territorio, selezionati, genuini e con un pane ‘a lunga conservazione’, dura fino a 10 giorni, pane fatto con il ‘grano solina’ che è un cereale antico, che si coltivava nelle zone interne dell’Abruzzo aquilano. È uno dei pochi cereali che ama l’alta quota ed ha conservato, intatto, nel tempo il rapporto glutine proteico. Un grano che da una farina digeribile con altro contenuto di polifenoli e molto profumato”. Un percorso,sensoriale ed emotivo, quello che si intraprende nel Tipici dei Parchi.