The news is by your side.
Consorzio Vini d’ABruzzo 2

Si spacciava per venditore di aspirapolvere, in realtà smerciava gioielli falsi

Teramo. La polizia scopre ed allontana truffatore di gioielli. Grazie al portale “Web Alloggiati”, la questura di Teramo aveva avuto notizia della presenza, in una struttura alberghiera del capoluogo, di un trentenne di origine campana con precedenti per truffa e destinatario di fogli di via da alcuni comuni italiani. polizia-arresto-sienaI poliziotti, rintracciato il giovane, hanno perquisito l’auto del campano dentro cui c’era una scatola in plastica contenente quattro anelli, tre paia di orecchini, tutti con punzonatura “750 millesimi” (sigla utilizzata per identificare materiale prezioso) ed un Rolex con cinturino in metallo. Il trentenne spesso i monili contraffatti ai compro oro e gioiellerie. In particolare, si presentava alle ignare vittime quale agente di commercio di una nota marca di aspirapolveri e successivamente proponeva dei veri “affari” a gioiellieri e compro oro mostrando monili spacciati per materiale prezioso che venivano offerti a prezzi molto convenienti. Da successivi accertamenti si appurava che il giovane aveva provato a piazzare i suoi finti preziosi anche presso alcune gioiellerie del centro cittadino inutilmente. Il trentenne campano è stato allontanato con foglio di via obbligatorio da Teramo e denunciato per tentata truffa.