The news is by your side.

L’Aquila e la sua tragedia sfruttata per fini televisivi, lo sfogo dell’Onorevole Pezzopane contro la fiction del regista Marco Risi

L’AQUILA. Non ha bisogno di commenti l’intervento postato dall’Onorevole Stefania Pezzopane sulla sua pagina Facebook in riferimento alla prima televisiva della fiction “L’Aquila Grandi Speranze”, del regista Marco Risi.

“L’AQUILA GRANDI SPERANZE? NO! L’AQUILA, GRANDI BUGIE. Una brutta cosa che non meritavamo. Le nostre speranze non le avete ne’ cercate ne’ comprese. Non c’erano e non ci sono bambini incattiviti organizzati in bande a scorrazzare nel centro storico. I nostri figli allora erano lontani sulla costa o nelle tendopoli a provare a ricostruire vita e serenità. Non parliamo dialetti sbilenchi, che non siano l’aquilano. Non ci piace il terremoto, e nemmeno chi usa L’Aquila e quella tragedia come un set per raccontare una banale e bruttina vicenda. Ricordatevi sempre tutti che qui sono morte 309 innocenti. Aiutateci o lasciateci in pace. Così ci fate solo danni. Marco Risi, ma perché?”

Uno sfogo compensibile, cosa ne penseranno gli aquilani, diretti interessati dalla tragedia del 2009?