The news is by your side.
Consorzio Vini d’ABruzzo 2

L’Aquila, emergenza furti: Casapound organizza passeggiate per la sicurezza dei cittadini

L’Aquila. CasaPound Italia interviene nuovamente sul problema della sicurezza a L’Aquila, a seguito dell’ondata di furti e rapine che ha colpito negli ultimi mesi in particolare le frazioni a sud della città. “L’ultimo episodio di una lunga serie – afferma Claudia Pagliariccio, responsabile provinciale della tartaruga frecciata – è avvenuto venerdì sera a Roio, dove l’abitazione della madre di una nostra simpatizzante è stata svaligiata da una banda di ignoti, che hanno persino trafugato le ceneri del defunto marito della donna.

Nei mesi scorsi eventi simili si sono verificati con preoccupante frequenza anche a Pianola e Sant’Elia, con furti notturni negli appartamenti, compreso quello della sottoscritta, e il tentato scassinamento di due distributori di benzina. In quest’ultimo caso erano stati individuati come responsabili tre cittadini rumeni senza fissa dimora provenienti dal Lazio”.

“La situazione – prosegue l’esponente di CasaPound – è diventata ormai preoccupante e ciò che inquieta di più è il fatto che manchi un adeguato presidio del territorio da parte degli organi preposti: nell’episodio della settimana scorsa, ad esempio, le vittime del furto hanno dovuto attendere addirittura l’arrivo di una pattuglia dei Carabinieri da San Demetrio né Vestini, dal momento che quelle presenti in città non erano disponibili. Si tratta della conseguenza sciagurata dei tagli agli organici e ai mezzi delle forze dell’ordine praticati in questi anni da governi di ogni colore”.

“Uno Stato che, come dimostra anche quanto accaduto giorni fa a Lanciano, non riesce a garantire adeguatamente la sicurezza dei propri cittadini – conclude Pagliariccio – fallisce uno dei suoi scopi primari. Di fronte a questo fallimento CasaPound non può restare a guardare: nel corso delle prossime settimane, dunque, presidieremo con delle passeggiate per la sicurezza diverse aree della città proprio a cominciare dalla frazione di Roio, per scoraggiare eventuali malintenzionati e continuare a tenere alta l’attenzione su un problema così importante”.