The news is by your side.
Consorzio Vini d’ABruzzo 2

L’Aquila fa un passo in avanti verso il futuro con la fibra ottica di Open FIber, cablerà 25mila unità entro il 2020

L’Aquila. Proseguono i lavori che vedono da un mese Open Fiber, azienda partecipata al 50% da Enel e al 50% da Cassa Depositi e Prestiti, costruire una infrastruttura interamente in fibra ottica in modalità FTTH – Fiber To The Home, la fibra fino a casa – nel capoluogo abruzzese. Questa mattina Marco Pasini, Regional Manager Abruzzo e Molise di Open Fiber, e Dorotea Lo Greco, degli Affari istituzionali Open Fiber, hanno illustrato alla presenza del vicesindaco il progetto e l’avanzamento dei lavori.

“L’infrastruttura che stiamo costruendo a L’Aquila consentirà il collegamento in banda ultra larga di oltre 25 mila unità immobiliari attraverso una nuova rete di 31 km”, ha spiegato Pasini, “i lavori, che prevedono un investimento diretto da parte della società di 9 milioni di euro, vanno avanti a pieno ritmo grazie alla straordinaria disponibilità del Comune e degli uffici tecnici a cui va il nostro più sincero ringraziamento”.

La fibra di Open Fiber prevede un collegamento diretto all’interno delle case per garantire la massima velocità di connessione (fino a 1 Gigabit al secondo). È dunque “fondamentale la collaborazione dei cittadini ma soprattutto degli amministratori di condominio per ridurre al minimo eventuali disagi”, sottolinea Lo Greco, “i nostri tecnici, sempre riconoscibili da appositi tesserini identificativi, sono rapidi e professionali. L’intervento non richiede lavori in muratura all’interno dell’edificio”.

L’impatto dei lavori in città sarà ridotto al minimo: su 31 chilometri di nuova rete, più del 30% sarà realizzata riutilizzando infrastrutture esistenti evitando gli scavi. Nel progetto è previsto il cablaggio di scuole, uffici comunali e aziende al fine di migliorare le relazioni con i cittadini e aumentare la produttività e la competitività delle imprese presenti sul territorio, favorendo il recupero del “Sistema Paese” e, in particolare, l’evoluzione verso l’”Industria 4.0″. Open Fiber è un operatore wholesale only: non vende servizi in fibra ottica direttamente al cliente finale, ma è attivo esclusivamente nel mercato all’ingrosso, offrendo l’accesso a tutti gli operatori di mercato interessati.