The news is by your side.

L’Aquila sarà capitale italiana della paleopatologia per un giorno, domani quarto meeting annuale del GIPaleo

L’Aquila. Domani L’Aquila tornera’ ad ospitare il Meeting Annuale del Gruppo Italiano di Paleopatologia (GIPaleo) – il quarto – e lo fara’ nella splendida cornice del convento francescano di San Giuliano. Per un giorno la citta’ sara’ la capitale italiana della paleopatologia, ovvero la Scienza che studia le malattie nei resti umani antichi. Il programma prevede 17 comunicazioni orali a tema libero suddivise in tre sessioni, a partire dalle ore 9 fino alle 17.

I maggiori paleopatologi italiani si incontreranno nel Capoluogo d’Abruzzo per studiare il futuro guardando al passato. Oltre alla visita guidata del convento (che risale al 1415) ed alla degustazione di tipicita’ gastronomiche locali, e’ prevista escursione turistica della citta’ e dei dintorni. Organizzatore dell’evento e’ il dott. Luca Ventura, anatomopatologo presso l’ospedale San Salvatore dell’Aquila e coordinatore nazionale del GIPaleo, gruppo di studio che opera in seno alla Societa’ Italiana di Anatomia Patologica (SIAPEC/IAP).

Della Segreteria Organizzativa fanno parte il dottor Gaetano Miranda, antropologo fisico, e la dottoressa Giulia Tudico, biotecnologa, che insieme al dottor Ventura presenteranno importanti contributi di studio sul Beato Vincenzo dell’Aquila, Tommaso da Cascina e la trapanazione cranica.