The news is by your side.
Consorzio Vini D’Abruzzo 3

L’Aquila sia scelta come baricentro di cultura, appello alla presidente Boldrini

laura_boldrini_camera_“L’Aquila, cosi’ come e’ avvenuto con la citta’ di Parma con l’insediamento dell’Agenzia alimentare europea, sia scelta come sede di istituzioni, agenzie ed autorita’ italiane ed europee operanti nell’ambito culturale, facendo assurgere la citta’ al ruolo di una vera e propria Bruxelles della Cultura”. L’appello e’ stato consegnato dall’associazione “L’Aquila siamo noi” alla presidente Laura Boldrini in occasione del concerto che si e’ tenuto ieri a Montecitorio per commemorare le vittime del sisima del 6 aprile 2009. “Attraverso le note di una sua eccellenza artistica e musicale, quale l’Orchestra Sinfonica Abruzzese, L’Aquila – si legge nella lettera-appello resa nota stamani – ha voluto commemorare qui a Montecitorio i propri morti, ma soprattutto ha voluto ribadire al resto d’Italia la sua ferrea determinazione ed impegno per la propria rinascita. Consci di questo impegno morale e civile, la nostra associazione affida a lei, gentile Presidente, un appello a favore della Cultura Aquilana, con preghiera di portarlo all’attenzione di tutte le Istituzioni politiche nazionali ed europee”. ‘L’Aquila Siamo Noi’ sottolinea che “Questi cinque anni sono stati difficilissimi, cosi’ come difficile e complessa e’ l’opera di ricostruzione della Citta’, rallentata anche dalla grave situazione economica nazionale e mondiale. Eppure noi aquilani non ci siamo mai arresi, consci prima di tutto dell’immenso debito d’onore contratto con tutti coloro i quali, con animo generoso e disinteressato, accorsero per aiutarci in quelle ore drammatiche e nei mesi successivi. La solidarieta’ per L’Aquila ha unito l’intera Italia, senza artificiose differenze geografiche o politiche, evidenziando le migliori qualita’ morali ed umane degli italiani”. Dunque l’appello e’ “affinche’ si organizzino a L’Aquila grandi mostre di pittura, scultura ed arte moderna, che richiamino appassionati e studiosi dall’Italia e dall’estero. Un appello affinche’ si pongano le basi per la costituzione, in una citta’ dalla fortissima vocazione e tradizione musicale colta, di un Festival internazionale di musica classica”.