The news is by your side.

L’Aquila tra cultura e bellezza: Luce d’Artisti guida la candidatura a capitale italiana della cultura 2022

L’Aquila. Memoria, cultura, bellezza. Ma anche lo spirito fiero e tenace degli aquilani, il loro coraggio ed il profondo rapporto che li lega al territorio ed ai suoi simboli. Sono i temi di Luce d’Artisti, rassegna illumino-grafica che sarà inaugurata il prossimo 18 dicembre, organizzata dal Comune dell’Aquila, in collaborazione con Citelum Italia, nell’ambito del percorso di candidatura del capoluogo d’Abruzzo a Capitale Italiana della Cultura 2022. Madrina d’eccezione la cantautrice aquilana Simona Molinari che a partire dalle 23, in diretta sui social, farà un regalo alla città accarezzando con la sua inconfondibile voce l’accensione delle installazioni luminose.  L’iniziativa si articola lungo un percorso che, includendo alcuni tra i siti più significativi dell’identità cittadina, racconta una terra, la ricchezza e la suggestione della sua storia e delle sue tradizioni ed il suo sguardo fiducioso sul futuro. Un messaggio forte, veicolato attraverso la potenza evocativa della luce e attraverso le parole di quegli artisti ed autori, di caratura nazionale e internazionale, che hanno amato L’Aquila e l’hanno omaggiata con i loro versi.

“In un momento complesso come quello attuale, fortemente condizionato dall’emergenza Covid, abbiamo voluto lanciare un messaggio importante, in cui luci, parole, simboli e luoghi si mescolano per offrire serenità e speranza in giorni che, seppur diversi dal passato, saranno di festa. Quest’anno, poi, abbiamo immaginato una proposta che accompagnasse L’Aquila nel suo percorso di candidatura a Capitale Italiana della Cultura 2022, ‘disegnando’ con la luce un cammino in grado di valorizzarne le bellezze e l’eleganza. Un’idea sposata in pieno da Citelum che ha scelto di sostenere il progetto e ringrazio per l’impegno messo in campo al fianco delle strutture comunali che hanno lavorato per la realizzazione di Luci d’Artisti” dichiara il sindaco dell’Aquila, Pierlugi Biondi. Dice Raffaele Bonardi, CEO di Citelum in Italia: “La rassegna Luce d’Artisti, utilizzando la luce come filo conduttore, ci parla dell’anima dell’Aquila, integrando in un contesto unico la cultura ed il patrimonio artistico e monumentale della città: una città che, per quanto pesantemente ferita in passato, nelle difficoltà ha sempre saputo trovare un nuovo punto di partenza ed una nuova opportunità. Un messaggio tanto più attuale, considerando la delicatezza del momento che tutto il mondo sta vivendo. Ringrazio l’Amministrazione Comunale per averci dato la possibilità di partecipare a questo progetto che è profondamente significativo anche sotto il profilo della nostra vision aziendale, per la quale l’illuminazione, attraverso l’impiego delle più moderne tecnologie, non soltanto assolve ad un servizio essenziale per le comunità, ma può portare loro un notevole valore aggiunto, valorizzando gli spazi, preservando ed esaltando le bellezze ed i simboli del territorio”.

Le location cittadine interessate dalle proiezioni luminose saranno le seguenti:Chiesa delle Anime Sante (S. Maria del Suffragio), Parco del Castello – Forte Spagnolo, Piazza Palazzo – Torre Civica, Corso Federico II e Vittorio Emanuele, via Garibaldi, via Chiarino e via Verdi, Piazzale Collemaggio – Chiesa di Collemaggio, Palazzo del Convitto Nazionale, Arischia, Piazza della Chiesa, Chiesa di Onna. La rassegna disporrà infine di un suo spazio web dedicato, accessibile dal sito www.laquilacapitale2022.it, con ricchi contenuti multimediali e approfondimenti sulle location, sugli autori rappresentati e sul significato delle proiezioni grafiche. L’accensione delle Luci d’Artisti è prevista la sera di venerdì 18 dicembre, a partire dalle ore 23, e sarà trasmessa sulla pagina facebook dedicata a L’Aquila capitale della cultura (denominata L’Aquila 2022), i canali social del Comune dell’Aquila e del sindaco Pierluigi Biondi.