The news is by your side.

Le Iene accendono i riflettori sulla sicurezza di A24 e A25: i ponti a rischio sono troppi

Pescara. “Le Iene” accendono i riflettori sulla sicurezza dei ponti dell’A24 e dell’A25. Filippo Roma torna in Abruzzo e questa volta scende a visionare lo stato dei viadotti dell’autostrada per capirne lo stato. Ad accompagnarlo l’ingegnere Tommaso Giambuzzi. L’ingegnere ha spiegato che ferro e calcestruzzo si stanno staccando e ognuno va per la sua strada. Il servizio ha acceso i riflettori su tutta l’A25 soffermandosi sui viadotti di Bussi e Cocullo. Stessa cosa accade a Isola del Gran Sasso dove ci sono anche delle abitazioni sotto ai piloni dell’A24. Critico è anche il passaggio continuo dei tir che crea ulteriori danni ai piloni danneggiati.

Roma, poi, dopo aver dialogato a lungo con Augusto De Santis del Forum H2O è andato alla ricerca di Carlo Toto, titolare della holding che gestisce Strada dei Parchi e di conseguenza A24 e A25. Toto, fermato da Roma mentre era dal barbiere, nega di non fare manutenzione ai ponti e di non utilizzare i fondi a disposizione per la sicurezza. Anche l’ex ministro ai Trasporti e alle Infrastrutturre, Graziano Delrio, dice la sua sulla sicurezza dei ponti, mentre l’attuale Toninelli annuncia fondi per mettere in sicurezza tutti i viadotti. Roma ha annunciato che vigilierà per tutelare i cittadini l’intero Abruzzo.