The news is by your side.

Le nuove frontiere della Cardiologia, a Pescara il gotha del settore per una due giorni dedicata al cuore

L’evento patrocinato dalla clinica Pierangeli e dalla Società italiana medicina del soccorso

Pescara. Torna il convegno nazionale dedicato a “Il Cuore: un mare di onde difficili da cavalcare”. L’evento scientifico si è aperto oggi a Pescara, al Museo delle genti d’Abruzzo, Auditorium Petruzzi, con un prima fase di interventi e continuerà fino a domani.
L’evento è patrocinato da Simeo, Società Italiana Medicina del Soccorso e la clinica Pierangeli di Pescara. Provider del corso Ecm2 srl con accredito per medici, infermieri e fisioterapisti.
Un evento, ideato e promosso dal cardiologo Stefano Guarracini, che è diventato oramai punto di riferimento per il mondo della cardiologia grazie alla presenza di nomi importanti del settore che illustrano le ultime scoperte mediche nell’ambito cardiologico.

Quest’anno si parlerà anche di cardiopatica ischemica che rappresenta tutt’ora la causa di morte più frequente nel mondo occidentale. Lo scenario della malattia, a causa delle misure di prevenzione e dell’avanzamento delle cure, è tuttavia sostanzialmente variato, registrandosi oggi la maggioranza degli eventi (fatali e non-fatali) nelle fasce d’età più avanzata. Il trattamento delle manifestazioni acute della cardiopatia ischemica, diretto ad antagonizzare farmacologicamente o meccanicamente le conseguenze della trombosi coronarica, ha raggiunto elevata efficacia così da portare ad una significativa riduzione della mortalità. Ciò anche grazie agli sforzi che sono stati fatti e che si stanno tuttora facendo riguardo la possibilità di identificare sempre più precisamente e rapidamente i soggetti che hanno infarto miocardico in atto tra coloro che potrebbero averlo perché allertano il sistema dell’urgenza a fronte di sintomi sospetti.

Il cambiamento dell’approccio diagnostico e terapeutico alla fase acuta della malattia ne ha messo in discussione la patogenesi invariabilmente trombotica. Talora l’infarto miocardico infatti si manifesta in assenza di lesioni ostruttive coronariche visibili alla coronarografia, ma non per questo la prognosi a lungo termine è benigna. Restano inoltre aperti numerosi quesiti circa il trattamento ottimale dei pazienti più “difficili”, come ad esempio quelli che necessitano di concomitante terapia anticoagulante orale a causa della presenza o della comparsa di fibrillazione atriale. Proprio la miglior comprensione dei meccanismi patologici comuni a fibrillazione atriale e malattia coronarica sta rendendo possibile un nuovo approccio terapeutico a lungo termine delle patologie aterotrombotiche. Al tempo stesso si stanno facendo importanti progressi riguardanti il trattamento ottimale di alcuni sotto-gruppi di pazienti con cardiopatia ischemica, soprattutto quelli che hanno manifestazioni stabili della malattia e quelli che al contrario giungono in ospedale nelle condizioni più drammatiche, ovvero in stato di shock cardiogeno.

Tra i temi affrontati oggi, la discussione sul trattamento ablativo della brillazione atriale: da Haissaguerre allo studio Cabana, per fare il punto della situazione. Moderatore: D. Capuzzi (Pescara) Relatore: P. Mazzone (Milano). E ancora la Chirurgia valvolare cardiaca: non più sternotomia? Moderatore: A. Mazzola (Milano) Relatore: F. Musumeci (Roma) Intervengono: B. Chiappini (Chieti)
Fino ad arrivare alle “nuove strategie a supporto del trattamento ablativo” con moderatore: T. Agricola (Pescara) Relatore: D. Caponi (Asti), e al “Trattamento della pericardite recidivante”: cosa deve sapere il cardiologo clinico Moderatore A. Coppa (Chieti) Relatore: L. Di Matteo (Pescara) Intervengono: B. Iadanza Lanzaro (Pescara) F. D’Agostino (Roma).

Un altro tema riguarda l’Endocardite infettiva: la chirurgia precoce. Presenta: C. Canosa (Campobasso) Moderatore: U. Minuti (Teramo) Relatore: M. Di Eusanio (Ancona) Interviene: G. Marrone (Teramo). Temi anche legati alla tecnoliga medica come il “Controllo remoto in pazienti portatori di device”. Dove ci porterà questa rivoluzione? Luci ed ombre Moderatore: G. Forleo (Milano) Relatore: L. Santini (Roma) Interviene: G. Cerolini Forlini (Pescara)

Sarà presente il cardiologo dell’ospedale Santa Chiara di Trento, Fabrizio Guarracini che coordinerà il “Forum sul trattamento delle aritmie ventricolari insieme al dottor Speca (Teramo),Extrasistolia ventricolare ripetitiva. Quando preoccuparsi? Relatore: N. Trevisi (Cesena).
Trattamento delle aritmie ventricolari in cardiopatia strutturale. Chi candidare all’ablazione? Quando il giusto “timing”? Relatore: C. Carbucicchio (Milano) Intervengono: M. Santamaria (Campobasso), D. Sacchetta (Pescara), C. Capparuccia (Lanciano).

Tra gli altri temi, Overview sul trattamento chirurgico e mininvasivo delle aritmie cardiache Moderatore: L. Segreti (Pisa) Relatore: S. Benussi (Brescia) Interviene: T. Civitarese (Pescara); Nuove strategie nel trattamento dello scompenso cardiaco: la modulazione della contrattilità cardiaca Presenta: M. De Renzis (Pescara) Moderatore: E. De Pratti (Sulmona) Relatore: A. Rossillo (Vicenza) Intervengono: C. Ippoliti (Avezzano), M. Porrio (L’Aquila); HOT TOPICS nella cardiopatia ischemica Moderatori: A. D’Alleva (Pescara), M. Caputo (Chieti), N. Olivieri (Pescara) Terapia medica ottimale nella cardiopatia ischemica Relatore: A. Tatasciore (Chieti) CAAS FFR – VFFR Relatore: E. Russolillo (Napoli); Utilizzo dei NAO nel paziente acuto what’s new? Relatore: A. Lavorgna (Teramo) Intervengono: S. Volpe (Pescara), D. Clemente (Teramo), G. Forlani (Pescara); Utilizzo del sistema di mappaggio non uoroscopico nei sistemi di re sincronizzazione cardiaca Moderatore: R. Luise (L’Aquila) Relatore: M. Del Greco (Rovereto) Intervengono: M. Benvenuto (Teramo), C. Maceroni (Sant’Omero); Trattamento farmacologico della brillazione atriale: “The best way today” Presenta: V. Armellani (Pescara) Relatore: L. Calò (Roma) Interviene: D. Volpone (Pescara) 17,40-18,00 La cardiologia riabilitativa, questa misconosciuta: misura degli esiti e impatto sulle malattie cardiovascolari Moderatore: L. Mantini (Città Sant’Angelo), P. Di Ruscio (Chieti) Relatore: L. A. Dalla Vecchia (Milano); Il contributo del sioterapista: P. Liberati (Tagliacozzo) Intervengono: G. Alba (Chieti), F. Iachini Bellisarii (Chieti).

Nella terza sessione si terrà la “Tavola Rotonda: punti di forza e criticità della sanità abruzzese oggi. Presentano: L. Di Nicola, S. Guarracini, intervengono: Sabrina Cicogna (L’Aquila), Cosimo Napoletano (Teramo), Luigi Leonzio (Chieti), Leonardo Paloscia (Pescara), Michele Triggiani (Teramo), Guido Macchiarelli (L’Aquila), Patrizia Di Iorio (Chieti), Giovanni Tolloso (Pescara). Al convgresso è intervenuto oggi l’assessore alla Sanità: Nicoletta Verì.