The news is by your side.

L’Emiciclo apre le porte per la “rinascita”, Di Pangrazio: oggi più che mai uniti e umanamente solidali

L’Aquila. Il Consiglio regionale dell’Abruzzo ha aperto ancora una volta le porte della sua sede istituzionale, l’Emiciclo, agli ospiti e alle autorità che nella giornata di ieri hanno partecipato alla “Festa della Rinascita” alla presenza del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella.

Lo spettacolo del gruppo storico “Sbandieratori città dell’Aquila” ha fatto da sfondo al momento di celebrazione fortemente voluto dal Presidente Giuseppe Di Pangrazio, che ha inteso contribuire ai festeggiamenti per la riconsegna al Capoluogo e all’Abruzzo della chiesa di Santa Maria del Suffraggio, luogo simbolo della ricostruzione.

“A quasi dieci anni dal devastante terremoto che il 6 aprile 2009 distrusse l’Aquila, provocando la morte di 309 persone, è il momento di Rinascere uniti, aperti culturalmente, umanamente solidali” ha detto Di Pangrazio in un passaggio del discorso di saluto e ha aggiunto: “la riapertura al culto di uno dei simboli dolorosi del sisma aquilano, la Chiesa di Santa Maria del Suffragio, massima espressione dell’architettura religiosa aquilana del XVIII secolo, si coniuga idealmente con la riapertura civica di questo luogo, il complesso monumentale del Palazzo dell’Emiciclo, avvenuta il 20 giugno 2018”.

Infine il Presidente del Consiglio regionale ha espresso “la più alta e sentita gratitudine al Governo della Repubblica francese in ragione del  fondamentale contributo mirabilmente offerto per un segno di rinascita della città dell’Aquila, che aggiunge un giorno di felicità alle sue pagine di storia”.