The news is by your side.
10M

L’Enpa denuncia: “Animali chiusi in busta e dilaniati dalle auto”. È caccia ai responsabili

Pescara. Una scena a dir poco terribile e macabra a Villa Raspa di Spoltore, zona multisala Arca: resti di animali ridotti a brandelli, chiusi in una busta di plastica e gettati per strada, tracce di sangue sull’asfalto, nel più totale spregio della vita di esseri viventi e senzienti. Uno scempio per una società che si professa civile ed evoluta. Atti di una barbarie gratuita, un accanimento inspiegabile, un pericolo per tutti.

È quanto hanno denunciato alcune volontarie dell’associazione Enpa Pescara, sulla cui pagina Facebook è apparso il seguente messaggio:

“Uno spettacolo orribile, c’è anche un video che abbiamo preferito non pubblicare per non urtare la sensibilità di quelli che seguono la nostra pagina…una busta con uno o più animali, vivi o morti non lo sappiamo, lasciata nel centro di una strada. Quando siamo passate c’erano solo brandelli, brandelli e sangue. La busta con il suo contenuto era stata distrutta dalle tante automobili passate ed i resti erano sparsi per diversi metri. Una cosa da malati mentali, persone molto pericolose che vivono tra noi. Chiunque possa dare qualsiasi info utile, può contattarci sulla posta FB”.