The news is by your side.

L’onorevole D’Alessandro replica a Febbo: bisogna evitare di perdere la Zes a causa di sprovveduti come Febbo

L’Aquila. “Il tuttologo Mauro Febbo, che già ha partecipato al fallimento della Giunta Chiodi, così come si sta impegnando molto per fare fallire l’esperienza Marsilio, solo una questione di tempo, parla su tutto, ma non conosce tutto. Il punto è che continua a fare l’opposizione nonostante faccia parte della maggioranza”. Queste le dichiarazioni dell’Onorevole Camillo D’Alessandro. “Dopo neanche un mese dall’insediamento del nuovo consiglio regionale la Giunta, di cui fa parte Febbo, è stata smentita in diretta nazionale dal Governo nazionale in cui fa parte un loro alleato di Governo, la Lega, e invece di andarsi a nascondere ha il coraggio di continuare a parlare”.

“Febbo è il più smentito dalla storia: aveva sostenuto che il Masterplan non era vero, e ora utilizza i fondi del Masterplan; aveva sostenuto che i fondi Cipe non erano veri, e ora utilizzano i fondi Cipe stanziati dal precedente governo; aveva sostenuto che non esisteva la Zes, e oggi si accorge che l’iter è concluso” prosegue D’Alessandro. “Marsilio è stato la vittima, ma la causa della sua brutta figura si chiama Febbo che forse, consigliando il piglio di imperio, ha suggerito al Presidente di addentrarsi sulla vicenda delle Zes, senza sapere che piano strategico, zonizzazione ed iter sono conclusi. Sono due volte che contribuisco, dalla Provincia alla Regione, a mandare a casa Febbo. La volta successiva, può starne certo che lo farò anche questa volta. Solo questione di tempo. Occuparsi dell’Abruzzo significa essere riuscito ad evitare la perdita della Zes a causa di sprovveduti come Febbo” conclude l’Onorevole.