The news is by your side.

L’onorevole D’Eramo ai 5 stelle: puntano il dito senza guardare i loro misfatti

Pescara. “Il progetto di legge di modifica della Statuto volto ad istituire un secondo Sottosegretario, presentato dalla Lega, non comporta l’aumento di un solo centesimo a carico dei cittadini ma ha il fine di migliorare i rapporti con i territori e con gli Amministratori” lo dichiara Luigi D’Eramo, segretario regionale della Lega, che scrive: “Fa sorridere la reazione da finti scandalizzati dei 5Stelle alla luce del servizio andato in onda su Quarta Repubblica, reportage in cui si illustrano i conti lievitati da quando il loro ex capo politico, Luigi Di Maio, si è insediato al Ministero degli Interni: sono arrivati a superare complessivamente i 686.000 euro, tre volte quelli della precedente gestione, di Moavero Milanesi (circa 200mila euro in 8 mesi), per non parlare del criterio meritocratico basato sul principio “compagni di liceo al Ministero”e sparsi nei vari CDA” prosegue D’Eramo.
“Sono riusciti,in poco meno di un anno, ad emulare la prima Repubblica, rinnovando la ben nota linea dei due forni  per evidenti ragioni legate al mantenimento delle loro poltrone ma,a livello amministrativo,sono riusciti a concludere ben poco sia nei due rami del Parlamento che nelle poche città che sono riusciti a conquistare.Le azioni della governance dei 5S si compone di due  elementi incontestabili: gli infimi risultati della loro politica  di governo e l’assenza di un progetto strategico per il Paese  degno di questo nome” conclude il parlamentare D’Eramo.