The news is by your side.
Consorzio Vini D’Abruzzo 3

Lotta alla sclerodermia, la Asl di Teramo aderisce alla giornata del Ciclamino: domani visite e controlli gratuiti

Teramo. L’appuntamento annuale del Gils, il  gruppo italiano per la lotta alla sclerodermia, che vede coinvolti ogni anno tantissimi ospedali in tutta Italia per la diagnosi precoce di sclerodermia, tocca quest’anno anche l’Ospedale di Teramo. Domani, dalle 9 alle 12, al quinto piano del lotto 1 dell’Ospedale “G. Mazzini”, negli ambulatori della UOC Allergologia e Immunologia diretta da Lia Ginaldi, sarà possibile effettuare visite e controlli gratuiti.

“Questa iniziativa, alla quale abbiamo aderito con entusiasmo”, dichiara la Ginaldi, che è da sempre in prima linea nel promuovere la medicina di genere, di fatto una nuova cultura dell’approccio alla salute di uomini e donne, che riconosce le peculiarità fisiologiche, biologico-ormonali ed anatomiche proprie delle donne, “rientra tra le attività di sensibilizzazione e informazione per la prevenzione di patologie autoimmuni e di genere, che la nostra UOC normalmente svolge”. “È interessante notare come una stessa malattia che colpisce sia l’uomo che la donna può presentare sintomatologia, decorso, prognosi e risposta farmacologica differenti”, precisa, “anche il sistema immunitario si comporta in modo diverso nell’uomo e nella donna e patologie autoimmuni sono nettamente più frequenti nelle donne”.

La sclerosi sistemica (o sclerodermia) è una malattia del tessuto connettivo che coinvolge il sistema vascolare, la cute e gli organi interni. Colpisce più frequentemente le donne e l’incidenza è di 0.9 – 1.9 nuovi casi per milione di abitanti all’anno. L’eziologia è multifattoriale ed è caratterizzata da una disregolazione di fattori che controllano la nascita di nuovi vasi sanguigni e del sistema immunitario, con produzione di autoanticorpi specifici.
I sintomi più frequenti comprendono il Fenomeno di Raynaud (ispessimento della cute delle dita di entrambe le mani), ulcere cutanee, teleangectasie, poliartralgia, disfagia, pirosi, fibrosi cutanea, ipertensione polmonare isolata o secondaria a fibrosi polmonare.