The news is by your side.
Consorzio Vini D’Abruzzo 3

Mare e spiaggia si tingono di rosso a Pescara sud: Foschi accusa la Terna, ma la società rassicura

Pescara. “Da domenica scorsa le pompe di sollevamento del cantiere allestito sulla spiaggia della riviera sud di Pescara stanno scaricando nel mare litri e litri di acqua rossastra che ha letteralmente colorato le sponde del canale realizzato, la spiaggia e lo stesso mare”. A denunciare il caso e’ Armando Foschi, promotore dell’Associazione ‘Pescara – Mi piace’, nel corso di una conferenza stampa che si e’ svolta questa mattina. Foschi ha anche reso noto di aver allertato la Guardia Costiera “a fronte della totale assenza delle Istituzioni deputate al controllo, a partire dal Comune di Pescara, e delle continue segnalazioni da parte di centinaia di cittadini”. “La Guardia Costiera – ha aggiunto – e’ intervenuta sul posto, in viale Primovere, nell’area di spiaggia libera a ridosso della sponda sud del Fosso Vallelunga, per eseguire i campionamenti in contraddittorio con i responsabili del cantiere, che risulta fare capo alla societa’ Terna, al fine di capire quale sia la natura di quella sostanza rossa, evidentemente depositata sull’arenile, e la sua eventuale pericolosita’, o meno, per la salute dell’uomo”. “Ricordo infine – ha detto Foschi – che appena 15 giorni fa, sullo stesso tratto di litorale, si era verificato il fenomeno del ‘mar giallo’, ovvero interi tratti di spiaggia ricoperti di una sostanza lattiginosa gialla e dei cadaveri dei pesci, colorati anch’essi di giallo, di cui abbiamo prove documentali. Inevitabile chiedersi oggi se i due fenomeni siano o meno collegati. Comunque, a questo punto attendiamo l’esito dei campionamenti delle acque prelevate stamane che ci auguriamo arrivino nel giro di poche ore al fine di restituire tranquillita’ ai pescaresi e ai residenti della zona”.

Terna, alla luce delle dichiarazioni di Armando Foschi – desidera informare i cittadini circa lo stato delle acque nelle vicinanze del cantiere per l’elettrodotto Italia-Montenegro: dalle analisi che Terna effettua settimanalmente, infatti, e’ emerso che il colorito rossastro e’ dato dalla presenza di metalli naturalmente presenti nell’acqua di falda che, in questo tratto di costa, sono particolarmente rilevanti e che, una volta emersi ed entrati in contatto con l’aria, avviano il normale processo di ossidazione.