The news is by your side.

Masterplan e recupero dei borghi, firmati gli atti di concessione per altri 14 comuni. Ecco quali

L’Aquila. Firmati gli atti di concessione per altri 14 interventi, finanziati con i fondi del Masterplan, riguardanti la linea di azione per il recupero e la valorizzazione turistica degli antichi borghi. Ogni progetto riceverà 140mila euro, per un investimento complessivo di un milione 960mila euro. Gli atti sono stati sottoscritti stamani dal presidente della Regione Abruzzo e dai Comuni coinvolti. Con le concessioni firmate oggi, gli atti siglati per questa linea di azione salgono a 58, su un totale di 108 previsti.

In particolare, gli interventi interessano i comuni di Borrello (riqualificazione centro storico), Civitella del Tronto (risanamento e riqualificazione architettonica in funzione turistica degli antichi percorsi sull’acropoli del borgo di assalto alla fortezza cinquecentesca), Collarmele (riqualificazione urbanistica piazza dell’Orologio), Fara San Martino (valorizzazione zona piazza Escher), Gamberale (riqualificazione spazio pubblico), Gessopalena (riqualificazione piazza Roma), Magliano dei Marsi (manutenzione straordinaria capoluogo e frazione Rosciolo), Monteferrante (recupero e consolidamento edificio nel centro storico con realizzazione di piazza panoramica), Montenerodomo (riqualificazione dell’accesso al nucleo antico-via Salita della Torre), Morino (sistemazione vicoli interni del centro storico), Opi (manutenzione selciato del centro storico e realizzazione nuova pavimentazione), Tagliacozzo (riqualificazione via Borgo Vecchio), Taranta Peligna (valorizzazione percorso collegamento centro storico-parco Acque Vive), Villa Santa Maria (recupero e valorizzazione del centro storico, attraverso il miglioramento della viabilità carrabile e pedonale in via Mercato e via Congrega). D’Alfonso ha sottolineato che con le convenzioni firmate oggi si aiutano i piccoli comuni “per la riqualificazione dei loro centri storici. Lo avevamo detto 48 mesi fa e lo abbiamo fatto – ha sottolineato il governatore – Continuiamo a lavorare per la banda larga e ultralarga. Sto puntando a fare quattro a zero a favore dell’Abruzzo nei confronti di Rfi per migliorare la ferroviarizzazione abruzzese: su questo risultato mi serve ancora un po’ di tempo”.