The news is by your side.
Consorzio Vini D’Abruzzo 3

Matrimoni nel 2018, gli italiani pronunciano sempre più “sì” ma si decidono più tardi. Buono il trend delle nozze tra coppie omosessuali. Lo dice l’Istat

Pescara. Nel 2018 sono stati celebrati in Italia 195.778 matrimoni, circa 4.500 in più rispetto all’anno precedente (+2,3%), ma prosegue la tendenza a sposarsi sempre più tardi. Attualmente, gli sposi alle prime nozze hanno in media 33,7 anni e le spose 31,5 (rispettivamente 1,6 e 2,1 anni in più rispetto al 2008). Lo rileva l’Istat. Il fatto è causato dalla contrazione delle nascite durante gli anni Settanta, che ha determinato una riduzione della popolazione tra i 16 e i 34 anni.

Le seconde nozze, o successive, dopo una fase di crescita rilevata negli ultimi anni, dovuta anche all’introduzione del “divorzio breve”, rimangono stabili rispetto all’anno precedente (incidenza sul totale dei matrimoni raggiunge il 19,9%). Metà dei matrimoni (50,1%) si svolge con con rito civile, con una differenza sostanziale su base geografica: al Nord la quota è del 63,9%, al Sud meno della metà (30,4%). Nel 17,3% delle nozze celebrate in Italia lo scorso anno, almeno uno sposo è straniero.
Sono state 2.808, invece, le unioni di coppie dello stesso sesso.

Si conferma la prevalenza di coppie di uomini (64,2%) e del Nord-ovest come ripartizione di costituzione delle unioni (37,2%).