The news is by your side.

Maxi operazione antidroga, 9 gli arresti. Un latitante catturato nel teramano

Tortoreto Lido. L’operazione dei carabinieri di Urbino denominata “Mozzicone” contro il traffico di droga oltre alle province di Pesaro e Urbino, Savona, Taranto ha toccato anche Teramo. Fra i nove arrestati c’è infatti un uomo che si era rifugiato in un appartamento a Tortoreto Lido, probabilmente per sfuggire alla cattura. Si tratta di Bruno Xhahysa, 26enne, albanese, residente a Mondavio. L’operazione antidroga è stata condotta dai militari del nucleo operativo e radiomobile della compagnia carabinieri di Urbino unitcarabinieri-arresto-e1402341147144amente alla compagnia di Alba Adriatica. Sono state eseguite nove ordinanze di custodia cautelare (7 ordinanze di custodia cautelare in carcere, 2 ordinanze di custodia cautelare agli arresti domiciliari) emesse dal gip del tribunale di Urbino Vito Savino (pm Simonetta Catani). L’attività svolta ha permesso di smantellare un considerevole traffico di sostanze stupefacenti del tipo cocaina, hashish e marijuana realizzato principalmente da un gruppo di soggetti di etnia balcanica i quali, pur non associandosi tra loro, ossia non costituendo un vero e proprio sodalizio o cartello, di fatto gestivano il remunerativo mercato dello spaccio nelle zone di Urbania, Cagli, Fossombrone e Fermignano, in virtù del fatto che, avendo conservato saldi i rapporti con la loro terra d’origine e con altri connazionali presenti nel territorio nazionale, risultava per loro molto agevole l’approvvigionamento di stupefacente da immettere poi nei mercati locali. L’indagine era iniziata nel mese di febbraio 2014 ed ha portato al sequestro di oltre 2 kg di marijuana ed al sequestro di circa 200 grammi di cocaina. Oltre 100 i consumatori fra cui minorenni.