The news is by your side.
Consorzio Vini D’Abruzzo 3

Messa in sicurezza A24 e A25, Piacente (Pd): centinaia di lavoratori vittime del governo giallo-verde

L’Aquila. “C’è voluta una sentenza del TAR Lazio per sbloccare l’annosa vicenda dei fondi bloccati al Ministero delle Infrastrutture per i lavori di messa in sicurezza delle autostrade d’Abruzzo. L’ennesima dimostrazione dell’incompetenza e dell’incapacità del governo Salvini-Di Maio”. È quanto dichiarato in una nota dal segretario provinciale del Pd Francesco Piacente.

“Il governo Gentiloni aveva stanziato per tempo le risorse necessarie ai lavori di messa in sicurezza e lasciato in eredità ai giallo-verdi i fondi per realizzare la grande opera di messa in sicurezza”, spiega Piacente, “strategica e prioritaria per la nostra Regione. Neanche con i soldi nel cassetto il Ministro Toninelli è stato capace di sbloccare i cantieri e a nulla sono serviti gli appelli rivolti da più parti affinché la vicenda trovasse al più presto soluzione”.

“I sindacati più volte hanno alzato la voce per sottolineare l’assurdità delle decisioni del Governo”, continua il segretario Pd, “pagate da centinaia di lavoratori che sono rimasti a casa, per mesi, in regime di cassa integrazione. E tutto questo mentre i rappresentati del Governo Lega – 5stelle non si sono risparmiate passerelle e allarmismi sullo stato di sicurezza delle nostre autostrade. Il solito atteggiamento irresponsabile di chi fomenta la paura ma non produce mai soluzioni all’altezza dei problemi che il nostro territorio presenta”.

“Con la sentenza del TAR Lazio”, conclude Francesco Piacente, “sonoro schiaffo all’incompetenza degli attuali governanti, auspichiamo che sia definitivamente risolto il problema e che finalmente lo sblocco dei fondi possa garantire i cantieri, la sicurezza degli utenti e i posti di lavoro”