The news is by your side.

Messa in sicurezza di A24 e A25, la denuncia di D’Alessandro: spariti i fondi? porterò il caso in Parlamento

L’Aquila. “Spariti i fondi per la messa in sicurezza delle autostrade abruzzesi”. Lo denuncia il deputato abruzzese del PD Camillo D’Alessandro che annuncia di portare il caso in Parlamento e non solo. “Porterò il caso in aula ed andrò personalmente, già da domani, al Ministero”, si legge in una nota, “fino a quando il direttore generale del MEF non mi riceve e mi spieghi come sia stato possibile sottrarre quelle somme, se vi è stata a monte una deliberazione Cipe che ha riprogrammato il Fondo di Sviluppo e Coesione, se lo stesso fondo è stato rimpinguato per le Regioni del Sud, tale da rispettare la regola 80-20, dove si prendono le risorse sottratte”.

“Con il precedente Governo nazionale avevamo stanziato 192 milioni di euro”, precisa D’Alessandro, “a valere sui Fondi di Coesione e Sviluppo che con il Decreto Genova avevano opportunamente deciso di anticipare la disponibilità al 2019″.

“Parte di quei fondi, oltre 80 milioni di Euro, usati per il Ponte Morandi, non ci sono più”, spiega il deputato abruzzese del Pd, “non contesto la destinazione, ma il dilettantismo che fa danni incalcolabili. Hanno fatto un Decreto Genova per poi trovarsi a non avere nè i soldi per Genova, nè per l’emergenza Abruzzo perché di questo si tratta”.

“C’è un tavolo a Roma sui Fondi FSC, ci è andato almeno ad affacciarsi il Presidente Marsilio?”, prosegue D’Alessandro, “sa  almeno che esiste? Il tempo non è una variabile indipendente, ogni giorno che passa senza manutenzione si avvicina il rischio chiusura. Ora non vorrei che Toninelli torni a fare cassa con i fondi degli abruzzesi, per esempio rimettendo le mani sul Masterplan, cosa che fu tentata in aula, in occasione del Decreto Genova, ma non riuscì grazie alla nostra opposizione alla Camera ed in Abruzzo”.

“Questa vicenda investe in pieno il Presidente Marsilio perché non può fare finta di non avere”, conclude il deputato Pd, “nella sua maggioranza, proprio un partito al Governo nazionale che ha scippato i fondi all’Abruzzo, la Lega che continua ad umiliare l’Abruzzo e le sue priorità“.