The news is by your side.
Consorzio Vini d’ABruzzo 2

Minaccia di morte la vicina che si rifugia in un negozio, scatta il divieto di avvicinamento

La donna una volta l'aveva colpito al braccio causandole lesioni

Avezzano. Nel pomeriggio del 31 ottobre scorso il personale della squadra anticrimine del commissariato di polizia di Avezzano ha dato esecuzione ad una ordinanza di divieto di avvicinamento a carico di M.P. D.S., 65 anni residente ad Avezzano, emessa dal Gip del Tribunale di Avezzano Maria Proia su richiesta del Pm Elisabetta Labanti.

Il provvedimento cautelare è scaturito da un’informativa del commissariato a cui si era rivolta la parte offesa, I. D. M. ,vicina di casa dell’indagata. Dalle indagini erano emersi continui comportamenti persecutori da parte di M.P.D.S. nell’ultimo dei quali aveva inseguito  I.D.M. insultandola e minacciandola di morte tanto da costringerla a rifugiarsi all’interno di un negozio. È emerso che tali comportamenti erano stati reiterati nel tempo numerose volte in una occasione l’indagata aveva colpito ad un braccio la parte offesa causandole lesioni guaribili di 10 giorni.

Alla donna sono stati contestati i reati  di minacce gravi di cui all’art. 612 bis del Codice penale e lesioni aggravate.   Ora non potrà avvicinarsi in alcun modo alla parte offesa nonchè ai luoghi abitualmente frequentati da questa con l’ulteriore divieto di comunicare con lei in alcuna maniera.