The news is by your side.

Monticelli: necessario rifinanziare la legge per la tutela dei borghi antichi

Pescara. Il Consigliere regionale Monticelli, Presidente della IV Commissione per le Politiche Europee, ha inviato una missiva alla Giunta, al Presidente del Consiglio regionale e al Settore Risorse Finanziare dove esprime la volontà di presentare, anche alla luce degli indirizzi di governo contenuti nel Dpefr 2014/2016, un progetto di legge regionale nel quale chiede il rifinanziamento della L.R. 17 marzo 2004, n. 13 recante “Provvidenze per il recupero e la valorizzazione dei centri storici” riguardante i borghi antichi. “La l.r. n.13/2004 è stata a mio avviso una buona legge che è riuscita a dare impulso e prospettive di rilancio economico ai centri storici dei nostri comuni, oggi sempre più abbandonati e deturpati – sottolinea Monticelli – Conservare un centro storico significa riconoscere l’importanza della trasmissione alle generazioni future del significato e del valore di un L'Aquila prima e dopo il terremoto - AbruzzoLive (3)patrimonio culturale. Ma significa innanzitutto non regalare all’incuria e a nuove forme di emarginazione, la parti più belle delle nostre città e delle nostre tradizioni”. Sono 6 milioni di euro (2 milioni di euro per ciascuna delle annualità 2015/2016/2017) le somme necessarie nel bilancio regionale, quantificate da Monticelli, essenziali per dare corso all’iniziativa legislativa. Al momento si è individuata una disponibilità parziale di risorse nel capitolo 15.01.001-323000 denominato “Fondo speciale occorrente per fare fronte ad oneri conseguenti a nuovi provvedimenti legislativi” la cui capienza è pari a 700 mila euro. Questa proposta, vuole offrire un concreto contributo al processo di valorizzazione dei nuclei minori di antico impianto, a fini turistici, culturali, residenziali, di servizio alle imprese e al territorio. Lo scopo è quello di mettere a punto linee guida condivise sia per il recupero urbanistico e architettonico, sia per la valorizzazione in termini sociali, culturali e funzionali, contribuendo anche alla individuazione di maggiori connessioni tra le politiche di sviluppo, la programmazione economica, il territorio.