The news is by your side.

Montorio al Vomano, Fabio Altitonante si candida a sindaco con il centrodestra

Montorio al Vomano. Fabio Altitonante – consigliere regionale di Forza Italia in Lombardia, nato e cresciuto a Montorio al Vomano – scende in campo alle elezioni amministrative del 20 e 21 settembre: il 45enne ingegnere sarà candidato sindaco di una lista civica vicina al centrodestra.

“Sono molto legato a Montorio, qui c’è la mia famiglia. Montorio è e sarà sempre la mia ‘casa’” spiega Altitonante. “Le vergognose dimissioni di 7 consiglieri durante l’emergenza Coronavirus, quando in Italia morivano ancora centinaia di persone al giorno, hanno lasciato tanti cittadini in grave difficoltà, senza più un’amministrazione a cui rivolgersi. Moltissime persone mi hanno contattato, chiedendomi un impegno diretto per aiutare il nostro paese. Per questo mi sono attivato per trovare le migliori soluzioni possibili per Montorio”.

“L’obiettivo” continua il candidato sindaco “era lavorare insieme a coloro che volevano mettersi in gioco con un nuovo progetto trasversale, al di là delle tessere di partito, per costruire un’altra Montorio. In questi giorni, però, ho dovuto constatare che le questioni personali superano ancora, purtroppo, l’interesse dei montoriesi. Con lo spirito abruzzese, che mi ha sempre contraddistinto, ho deciso di non mollare e di fare un atto d’amore per la mia Montorio. Accetto le tante richieste e sollecitazioni, che mi sono arrivate per intervenire direttamente con una lista. Per me sarà un grande impegno, ma credo fermamente che sia giusto restituire qualcosa al mio paese, che mi ha sempre dato tanto”.

Altitonante parla anche della sua squadra e del programma: “Oggi iniziamo un nuovo percorso con una squadra fresca e motivata. Ci saranno persone competenti, dedite al nostro paese, che negli anni si sono contraddistinte con azioni e risultati concreti, come il già vicesindaco Raniero Barnabei. Se i montoriesi ci daranno la loro fiducia, noi dal giorno dopo le elezioni lavoreremo senza sosta per risolvere i piccoli e i grandi problemi di Montorio. Svilupperemo nuovi progetti, oltre a proseguire quelli validi programmati”.

“Il mio impegno sarà anche quello di creare e dare forza a una nuova classe dirigente, preparata per le sfide del futuro, non più legata alle decisioni calate dall’alto. Non ho alcun interesse personale, ma ho un sogno per Montorio. Questa non sarà un’elezione per me, ma per tutti noi montoriesi, che vogliamo realizzare una Montorio diversa, con uno spirito vero di comunità” conclude.