The news is by your side.
Consorzio Vini D’Abruzzo 3

Morgante (Fi): l’assessore regionale Di Paolo abbia almeno il coraggio di dimettersi

Avezzano. Il futuro politico dell’assessore ai Lavori pubblici, Angelo Di Paolo, è ancora incerto. Da giorni si rincorrono voci di un suo passaggio tra le fila del centrosinistra e di una candidatura con Luciano D’Alfonso. Lui non conferma, ne smentisce. Per questo il presidente Gianni Chiodi prima e il responsabile della segreteria, Antonio Morgante, hanno chiesto a Di Paolo di fare chiarezza. “Nessuno si accorgerebbe della differenza, ma almeno l’attuale assessore regionale Angelo Di Paolo, eletto consigliere regionale con un numero di voti da elezioni comunali e graziato dalle simpatie degli allora vertici regionali del Pdl, deve immediatamente Antonio Morgantedimettersi”, ha spiegato Di Paolo, “è una questione di coerenza e serietà, legata anche al fatto che non può fare campagna elettorale per il centro sinistra con i mezzi che gli derivano con tanta fortuna dall’essere ancora assessore regionale ai lavori pubblici della giunta di centro destra. Spero che il Presidente Chiodi metta, per una volta, da parte la sua signorilità, sopratutto di fronte ad un comportamento nauseabondo e politicamente controproducente e gli ritiri in giornata ogni delega. Cinque anni fa, durante un comizio per le elezioni regionali a Balsorano, ebbi il modo di sottolineare il ribrezzo che provavo al cospetto di determinate azioni di certi personaggi. Allora Di Paolo, dal centrosinistra veleggiava verso il centrodestra. Oggi il lupo non ha evidentemente perso il vizio, ma il giudizio della gente deve essere severo e punitivo, altrimenti tali squallidi comportamenti non verranno mai cancellati dal panorama politico”.