The news is by your side.

Morì con la sua moto impattando violentemente contro un rimorchio, a giudizio autotrasportatore

L'incidente nel quale perse la vita il 25enne di Ortona si verificò nell'agosto del 2016

Chieti. Il gip del Tribunale di Chieti Luca De Ninis ha rinviato a giudizio Giovanni Valentinetti, 68 anni, autotrasportatore di Ortona. Per lui l’accusa è omicidio stradale, il processo inizierà il prossimo 13 giugno. L’incidente, nel quale perse la vita il 25enne di Ortona Massimo Macrini, si verificò la notte del 3 agosto del 2016. Valentinetti stava uscendo alla guida di una bisarca dal piazzale di una ditta di Ortona con un carico di auto da rottamare, quando sopraggiunse Macrini a bordo della sua Yamaha che si schiantò contro il rimorchio.

L’impatto fu violento e il giovane, dopo essere stato sbalzato dalla moto, morì sul colpo. Secondo l’accusa sul rimorchio della bisarca non c’erano le prescritte bande riflettenti che avrebbero permesso al giovane motociclista di notare il mezzo sulla sede stradale.