The news is by your side.

Morte Antonio Viola, Di Primio ricorda il suo assessore: uomo rispettoso e garbato, mancherà la sua educazione

Chieti. Dolore a Chieti per la morte di Antonio Viola. Questa notte, come raccontato da Abruzzolive, l’assessore del Comune di Chieti è venuto a mancare. I funerali avranno luogo domani, alle 15.30, nella Chiesa del Convento delle Figlie dell’Amore di Gesù e Maria a Brecciarola di Chieti.

“Ho provato un grande dolore, questa mattina, quando mi hanno comunicato la scomparsa di Antonio”, ha scritto il sindaco di Chieti, Umberto Di Primio, ricordando in un messaggio di cordoglio la figura dell’assessore e avvocato teatino, “il suo impegno, al pari di ciascun amministratore in prima linea nella politica attiva, annoverava estimatori e detrattori ma l’aspetto umano, la sensibilità della persona, il suo impegno nelle piccole e grandi battaglie dei cittadini e nel caso di Antonio, degli individui spesso “ai margini” della società, aspetto quest’ultimo poco noto ai più, dovrebbe indurre a riflessioni più elevate piuttosto che spicciole e banali considerazioni”.

“In momenti come questo”, ha sottolineato il primo cittadino, “ci si sofferma sul profilo umano di chi lascia questa vita terrena e io intendo farlo, consapevole del fatto che più di ogni altro e da vicino, in questi dieci anni ho potuto apprezzare Antonio, il mio assessore, per la sua mitezza, il suo essere riflessivo, il suo garbo e quel saper misurare le parole perché mai fossero al di sopra delle righe: questo ha fatto di lui un uomo rispettoso e capace di rispondere ad ogni attacco con estrema serenità, quella stessa che risultava disarmante per chi, con lui, voleva scontrarsi. Nell’ultimo periodo, a causa dell’ostracismo di alcuni, ci eravamo ancor più avvicinati politicamente, aveva voglia di fare ancora “amministrazione” e voleva candidarsi per sostenere ancora una volta il progetto del centro destra per la città di Chieti. La sua scomparsa mi fa molto riflettere sull’importanza che a volte, anche in politica, si dà a cose che poi, di fronte alla morte, quando non è più possibile recuperare, ci accorgiamo essere inutili esercizi di supponenza. Mancherà la sua gentilezza, la sua educazione e quella delicatezza che lo hanno accompagnato nel corso di tutta la sua vita, scalfita fin dalla tenera età da esperienze dolorose ma che mai hanno reso il suo cuore insensibile e lontano dai problemi della gente”.

Antonio Viola era nato a Gaeta il 18 giugno 1960. Conseguita la laurea in Giurisprudenza iniziò ad esercitare presto la libera professione di avvocato e ad impegnarsi attivamente in politica negli ambienti della ex Democrazia Cristiana. È stato Consigliere Comunale a Chieti dal 1990 al 1993, dal 1993 al 1997 e dal 1997 al 2000. Assessore dell’Amministrazione Di Primio dal 2010 al 2015 e dal 2015 al 2020 ha anche ricoperto il ruolo di consigliere comunale nel Comune di Carpineto della Nora.