The news is by your side.

Il consiglio comunale di Mosciano dice “no” all’uso idroelettrico delle sorgenti Ruzzo

Mosciano Sant’Angelo. Il Consiglio comunale di Mosciano Sant Angelo, con delibera, si oppone alla concessone ai privati dell’uso idroelettrico di acqua già destinata al consumo umano del Ruzzo (azienda acquedottista del Teramano). Sarebbero state presentate da alcune società le richieste di concessione e fra alcuni mesi qualcuna di queste potrebbe essere autorizzata. Il Sian (Servizio igiene degli alimenti e della nutrizione) della Asl dimoscianoTeramo ha rilasciato parere negativo in quanto “con questa operazione non si potrebbe più garantire, con continuità, la qualità e la quantità di acqua a tutta la popolazione teramana”. Ad opporsi al rilascio di concessione per l’uso idroelettrico ad altra società diversa dalla Ruzzo Reti spa, che gia’ garantisce la gestione del potabile e ne trarrebbe benefici economici per l’intera collettività, sono stati anche i comuni di Cortino, Crognaleto, Pietracamela, Torricella Sicura, Civitella del Tronto, Basciano, Valle Castellana, Colonnella, Mosciano Sant’Angelo, Teramo, Penna Sant’Andrea, Controguerra, Torano Nuovo, Cermignano, Rocca Santa Maria, Bellante, Cellino Attanasio, Fano Adriano, Giulianova, Montorio al Vomano, Colledara, Martinsicuro, Sant’Omero, Tortoreto e Castellalto.