The news is by your side.

Narcotizzava, derubava e palpeggiava donne sul treno, 61enne in carcere

Pescara. Derubava le donne in treno dopo averle narcotizzate e, in alcuni casi, le palpeggiava. Protagonista della vicenda Domenico Bonafede, 61 anni di origini siciliane e residente a Trieste, che, condannato in via definitiva per rapina e violenza sessuale, e’ finito in carcere, a Pescara, per scontare tre anni, otto mesi e 9 giorni di reclusione. polizia-car-12L’ordine di carcerazione e’ stato emesso dalla Procura di Trieste ed e’ stato eseguito dalla squadra Mobile di Pescara. I fatti risalgono al 2008 e sono andati avanti per alcuni anni. Il 61enne, driver all’ippodromo di Montebello, a Trieste, saliva sui treni Euronight provenienti dall’Austria e che collegano Trieste a Udine, Venezia e Tarvisio, e offriva a ignare giovani donne passeggere dirette in Italia, caffe’ contenente polvere narcotizzante. L’uomo poi le derubava nel sonno e in alcuni casi le palpeggiava. Il 61enne, che ultimamente era a Pescara, ospite nella mensa della Caritas, appena venuto a conoscenza del pronunciamento della Cassazione si e’ presentato in questura per essere arrestato e, in attesa dell’ordine di carcerazione della Procura di Trieste e di essere quindi rinchiuso nel carcere San Donato, ha pernottato in un hotel individuato dalla polizia.