The news is by your side.

Nasce coordinamento aeroporti Abruzzo-Marche-Umbria: domani a Pescara insediamento. Obiettivo? Trattare con Governo

Pescara.  Un coordinamento tra gli aeroporti di Pescara, Ancona e Perugia, cioè tre regioni interessate dal terremoto del centro Italia. La nuova realtà si costituirà domani, con un incontro che si svolgerà nello scalo abruzzese. Ad annunciarlo è Enrico Paolini, presidente della Saga, società di gestione dell’aeroporto di Pescara, ideatore dell’iniziativa. All’appuntamento prenderanno parte, oltre a Paolini, il commissario dell’aeroporto di Ancona, Nardo Goffi, ed Ernesto Cesaretti, presidente della Sase, società che gestisce lo scalo di Perugia.

Coordinatore della nuova realtà sarà proprio Paolini, rappresentante dell’aeroporto più grande tra i tre in questione. L’obiettivo, ha spiegato il presidente Saga, è quello di “chiedere poi un incontro al Governo e stabilire nuove regole di ingaggio. Le tre regioni terremotate”, sottolinea, “parleranno con un’unica voce. Stiamo pensando ad una serie di proposte, tra cui l’istituzione di un tavolo tecnico con il Governo. Si tratta di una novità assoluta. Faremo proposte molto innovative, in chiave turistica e non solo.Voglio aprire una trattativa seria con il Governo”.

“Questa iniziativa “, aggiunge, “ci consentirà di presentarci all’Esecutivo non in ordine sparso. Ci saranno vantaggi per tutte e tre le regioni, perché il ministero potrebbe stabilire degli interventi speciali simili a quelli che fa per la Sardegna e la Sicilia. Hanno detto che vogliono aiutare le regioni terremotate e io “, conclude Paolini, “voglio trasformare questi aiuti in attività per l’incoming”.