The news is by your side.

‘Nduccio al Primo Maggio. Cuzzi: “La tradizione e i colori abruzzesi apriranno la festa” 

Pescara. Sarà ‘Nduccio ad aprire la scena del concerto del Primo Maggio di Pescara, in piazza della Rinascita. “Un appuntamento che siamo sicuri porterà in città migliaia di persone, soprattutto giovanissimi, grazie al clou che si raggiungerà con la musica “rap” e “trap”di Emis Killa e Guè Pequeno, previsti dalle 20 in poi. La Festa del primo Maggio diventa così ancora più grande e si tinge dei colori e delle tradizioni popolari abruzzesi.” Afferma l’assessore al Turismo Giacomo Cuzzi. “Sono felice che anche uno dei migliori talenti pescaresi si esibisca con la sua musica di qualità e la verve che lo ha visto rappresentare l’Abruzzo anche sul palco del concertone di Piazza San Giovanni, a Roma, per il Primo Maggio di qualche anno fa”. Un filone, quello popolare, che ben si sposa con le ragioni della festa e che sarà rappresentato anche dall’esibizione dell’Orchestra Abruzzese del Saltarello, che farà ballare la piazza con la nostra musica di tradizione, com’è successo a Roma, sempre a San Giovanni, dove anche loro si sono esibiti e dalla presenza di tante band locali, come i Blackbox Crew che sono di Pescara. ‘Nduccio dalle 16,30 canterà e racconterà le nostre manie e anche le virtù ed è un altro tassello che si aggiunge a una giornata di festa che quest’anno ha una valenza più giovanile. Sarà un alternarsi di band e gruppi locali e non con musica che abbraccia vari generi, con l’intermezzo dei tre presentatori del concerto di quest’anno che sono la voce di Radio Parsifal Luca Teseo, l’attrice emergente Alessandra Relmi e uno dei nostri Dj di lungo corso, Stefano d’Alberto, che sapranno intrattenere e anche divertire. Una festa da vivere, che vede la collaborazione anche di Radio Parsifal, che assicurerà giochi, contest e sorprese al pubblico com’è accaduto a Capodanno durante tutta la durata della manifestazione. Il concerto apre la stagione dei grandi eventi, ci aspettano Ironman, tre notti dello shopping, la Notte Bianca dell’Adriatico che quest’anno vogliamo veder diventare di tre giorni e anche un Festival che siamo sicuri richiamerà un grande pubblico nell’area dell’ex Cofa con la rassegna Terrasound, dedicata proprio a questo nuovo genere musicale, con “Sfera Ebbasta”. Decise le misure di sicurezza, torneremo ad adottare gli schemi già positivamente rodati con Prefettura e Forze dell’Ordine a Capodanno, che assicurano una forte presenza di uomini sulla piazza, controlli agli accessi e la chiusura al traffico del quadrilatero centrale, dove vigeranno anche le ordinanze che vietano sia commercio itinerante ambulante che la vendita di bevande in vetro. Conclude Cuzzi: “L’auspicio è che tanti scelgano Pescara per quel giorno e tornino a dare un sostegno reale al lavoro, alla nostra economia turistica e commerciale, senza rinunciare al divertimento com’è sempre avvenuto in questi quattro anni di iniziative ed eventi”.