The news is by your side.
Consorzio Vini D’Abruzzo 3

Nei primi quattro mesi del 2017 calano i reati in provincia di Pescara dove si registrano furti e rapine

Pescara. Nei primi quattro mesi del 2017 si registra un calo dei reati commessi in provincia di Pescara rispetto al 2016. Quasi l’80 per centro dei reati e delle denunce riguardano la zona costiera. E’ quanto emerso dal bilancio dei risultati operativi conseguiti nell’ultimo anno e nel primo quadrimestre del 2017 dai carabinieri del Comando provinciale di Pescara. I dati sono stati illustrati nel corso di una conferenza stampa, dal colonnello Marco Riscaldati. Nel 2016 si contano 10.011 reati. In particolare, si registrano 5300 furti, di cui 782 consumati in abitazione, 620 in auto, 493 negli esercizi commerciali. Sono 460 invece i furti di auto. Da segnalare poi 29 scippi e 74 rapine, di cui 2 in banca, 24 commesse nella pubblica via e 31 negli esercizi commerciali. Nei primi quattro mesi del 2017 i reati risultati di competenza dell’Arma dei carabinieri sono invece 2890, di cui 1436 furti. Si contano 21 rapine, di cui 3 negli uffici postali, 1 in banca e 5 nella pubblica via, 4 negli esercizi commerciali. Da segnalare poi 138 furti negli esercizi commerciali. Per quanto riguarda i servizi di prevenzione effettuati dai carabinieri delle 4 Compagnie (Pescara, Penne, Popoli e Montesilvano) e delle 25 Stazioni, nel 2016 i servizi effettuati sono stati 20960, mentre nei primi quattro mesi di quest’anno se ne contano 6941.

Nel 2016 sono state controllate 45mila persone e 31mila auto, nel 2017 15300 persone e 10.600 auto. Nel 2016 i carabinieri hanno assicurato 1500 servizi di ordine pubblico, nel 2017 460. Si contano, inoltre, 441 accompagnamenti coatti presso i Tribunali. Tra le operazioni messe a punto dai carabinieri ci sono “Red Sky” del 4 febbraio 2016 con 14 arresti; “El Hueco” del 15 aprile con 18 arresti per droga; “Isola Felice” del 25 settembre 2016 con 25 persone coinvolte. Due invece gli omicidi: il delitto di Jennifer Sterlecchini, uccisa il 2 dicembre 2016 dal fidanzato, e quello della donna pescarese avvelenata con un potente medicinale anticoagulante. Riscaldati ha annunciato che i carabinieri, in collaborazione con le altre forze dell’ordine e i comuni, hanno intenzione di realizzare un progetto di video sorveglianza “fondamentale per il controllo del territorio” . Infine, ha reso noto che la Festa dell’Arma della Legione Carabinieri Abruzzo-Molise in programma il 5 giugno prossimo si svolgera’ nei locali della Scuola Allievi Carabinieri di Campobasso.