The news is by your side.

“No alle concessioni balneari” manifestanti sulla spiaggia di Ortona per la salvaguardia dell’ambiente

Ortona. Tanti i cittadini, nonostante la pioggia, che questa mattina hanno partecipato alla passeggiata “NO alle concessioni, SÌ alla spiaggia libera alla stazione di Tollo e alla sua biodiversità” svoltasi ad Ortona. Durante la manifestazione sono state segnalate con picchetti, corde e cartelli la rarissime piante dunali e le zone di nidificazione del Fratino. In pochi giorni sta crescendo la mobilitazione contro la scelta del Comune di Ortona di rilasciare ben 8 nuove concessioni balneari temporanee oltre alle 2 già esistenti in un’area di elevatissimo pregio ambientale e paesaggistico, con presenza di specie di piante protette, dal verbasco al giglio di mare, e di specie animali tutelate a livello europeo come il Fratino, uccello ormai rarissimo. I tanti partecipanti hanno aiutato i volontari del neonato gruppo “Dune Bene Comune” ad avviare una delimitazione delle aree dunali come si fa in tanti luoghi d’Europa.


La presenza delle concessioni balneari determinerebbe un progressivo depauperamento dell’ambiente dunale a causa del calpestio, dell’occupazione fisica delle aree e di altri interventi  scorretti (dalla pulizia meccanica al semplice disturbo che causerebbe l’abbandono dei nidi di fratino), cose che purtroppo accadono puntualmente nelle aree date in concessione.