The news is by your side.

Non si presenta al lavoro, 38enne marsicano si toglie la vita nella sua abitazione di Coppito

L’Aquila. Tragedia all’Aquila, un uomo si è tolto la vita impiccandosi nella sua abitazione di Coppito. Si tratta di Stefano Giolitto, 38enne, originario di Avezzano, ma residente nel capoluogo dove lavorava come impiegato Anas. Stefano è figlio di Carlo, ex assessore alla Provincia dell’Aquila e al Comune di Avezzano. polizia ambulanzaSul posto sono intervenuti i sanitari del 118, i Vigili del fuoco e la squadra Volante della Polizia di Stato. Secondo quanto si è appreso, l’allarme sarebbe scattato perché ieri il giovane non si sarebbe presentato a lavoro e non avrebbe risposto al telefono. A trovare il corpo senza vita del 38enne è stata la ex compagna, che aveva ancora le chiavi dell’abitazione. Gli inquirenti stanno cercando di capire i motivi del gesto, in particolare vedendo se ci sono biglietti o altri messaggi. Il pm titolare dell’inchiesta, Roberta D’Avolio, conferirà oggi l’incarico per l’autopsia per cercare di capire se effettivamente la morte sia riconducibile all’impiccagione.