The news is by your side.

Non versa l’Iva per pagare i suoi 30 dipendenti, imprenditore assolto per evasione fiscale

Teramo. Non ha versato al Fisco la somma di 300 mila euro per salvaguardare la vita dei suoi 30 dipendenti. Ora il Tribunale di Teramo in sede di giudice monocratico ha assolto con la formula “perche’ il fatto non costituisce reato”, l’imprenditore teramano che, stretto nella morsa della crisi che stava attraversando la sua azienda siderurgica, (nel frattempo fallita) e messo dinanzi ad un bivio, se pagare le tasse oppure gli stipendi dei propri dipendenti,

 

aveva scelto la seconda, finendo sotto processo per il reato di evasione. Ma nel corso del processo il giudice ha potuto constatare come l’azione delittuosa dell’imputato non fosse connotata da dolo, ovvero dalla volonta’ di non corrispondere all’Erario quanto dovuto. Di qui l’assoluzione.