The news is by your side.

Nuova ambulanza per il 118 dell’Aquila, 7 nuovi mezzi di soccorso ad inizio 2016

L’Aquila. Il parco mezzi del 118 si arricchisce di una nuova ambulanza, trazione 4 x 4, appena acquistata dalla Asl 1 e destinata all’ospedale di L’Aquila. E’ il terzo mezzo comperato quest’anno dall’azienda sanitaria per rafforzare l’intera flotta del 118 operante in tutta la Provincia di L’Aquila. ambulanza croce rossaL’ultimo veicolo per il  soccorso, costato circa 100.000 euro,  è stato consegnato, venerdì 18 dicembre,  all’Aquila con una cerimonia svoltasi nel piazzale antistante il pronto soccorso del San Salvatore. Erano presenti, tra gli altri, il Manager della Asl 1, Giancarlo Silveri e il direttore del servizio 118, Gino Bianchi e autorità religiose per la rituale benedizione del mezzo.  L’ambulanza è dotata di tutti gli strumenti operativi che vanno dal primo soccorso, all’eventuale necessità di rianimazione fino al trasporto del paziente in ospedale. La disponibilità del nuovo mezzo consente di proseguire nella strada intrapresa dalla Asl per il progressivo svecchiamento del parco macchine. Nell’anno corrente sono state infatti acquistate e già messe su strada due nuove ambulanze, una  per l’ospedale di Avezzano e l’altra  per quello di Sulmona. Un primo colpo d’acceleratore, nel rinnovo dell’ ‘autorimessa’ del 118 a cui seguirà, verosimilmente entro il primo quadrimestre del 2016, l’arrivo di altri 7 mezzi di soccorso, previsti dalla gara europea che la Regione sta per avviare per tutto l’Abruzzo.  “A quel punto, con la possibilità di disporre di altre 7 ambulanze, il 118 della Asl Avezzano-Sulmona-L’Aquila attuerà un decisivo rinnovamento del parco auto”, dichiara Bianchi, “e avremo mezzi ancora più sicuri e dotati di comfort per  il trasporto dei pazienti. Tutto ciò grazie alla sensibilità che il Manager Silveri ha sempre dimostrato per il potenziamento del servizio”. In tutto il territorio della provincia di L’Aquila il 118, per ampiezza d’apparato e risorse impiegate, muove ogni giorno una poderosa macchina di soccorso, imperniata complessivamente su 13 postazioni,  che ogni anno fanno salire fino a quota 13.000 la lancetta degli interventi effettuati. Un compito e un impegno notevoli, soprattutto se si tiene conto che il 118, in Provincia di L’Aquila, deve operare in un comprensorio per lo più di montagna, dove i percorsi non sono sempre agevoli, soprattutto durante l’inverno.