The news is by your side.

Nuova bufera nella ricostruzione post sisma: sequestrata abitazione per fondi non dovuti

L’Aquila. Ancora sequestri per indebita percezione di fondi post-sisma. Gli uomini della forestale del Nucleo di polizia giudiziaria ambientale operanti presso la Procura Distrettuale Antimafia di L’Aquila, coordinati dall’Ispettore Corpetti, hanno eseguito oggi un decreto di sequestro preventivo di un’abitazione nei pressi dell’abitato della frazione aquilana di Onna, limitrofa al tracciato ferroviario. Corpo forestale sequestroLa misura cautelare preventiva si e’ resa necessaria al fine di assicurare i beni per la eventuale successiva confisca, per un valore corrispondente al profitto del reato. Le indagini svolte dalla Forestale hanno accertato che l’immobile, originariamente di proprieta’ di Ferrovie dello Stato e utilizzato come casello ferroviario, era stato acquistato da due sorelle nel 2008 e, da allora, era stato lasciato in condizioni fatiscenti e in uno stato di conservazione precario finche’ le stesse proprietarie hanno avuto accesso ad un contributo da parte del Comune di L’Aquila per la ricostruzione dell’immobile, senza pero’ averne i necessari requisiti. I forestali, coordinati dal pm Stefano Gallo, nei mesi scorsi hanno svolto le attivita’ di indagine che hanno portato all’accertamento dei reati di truffa aggravata ed indebita percezione di erogazioni a danno dello Stato e, ad oggi, il sequestro preventivo.