The news is by your side.
Consorzio Vini D’Abruzzo 3

Asse attrezzato, nuove rampe per ridurre traffico. Completate in momento di difficoltà

Pescara. Apriranno sabato le nuove rampe di accesso all’asse attrezzato realizzate dal Comune di Pescara, nell’ambito del piano di interventi della Città per la nuova viabilità dell’area del ponte di Villa Fabio e della rotatoria di connessione della Strada Pendolo. L’intervento dell’ammontare di 4,5 milioni di euro complessivi è finanziato con fondi FESR 2007-2013 e prevedeva la realizzazione di rampe di connessionepescara asse attrezzato all’Asse Attrezzato Chieti-Pescara per la formazione di un nuovo svincolo che diventerà percorribile a partire dalle ore 10 di sabato, appena dopo la cerimonia di consegna alla città a cui prenderanno parte il sindaco Marco Alessandrini, gli assessori e i consiglieri comunali e a cui è stato invitato anche il presidente della Regione Luciano D’Alfonso, che ha visto decollare l’opera quando era sindaco della città di Pescara. “Gli interventi erano parte integrante di un contesto di lavori già realizzati per l’adeguamento a quattro corsie della strada di collegamento al Ponte della Libertà” illustra il vice sindaco e assessore ai Lavori Pubblici Enzo Del Vecchio “che sono consistiti in: esecuzione di un secondo scatolare per il sottopasso dell’Asse Attrezzato in affiancamento a quello esistente; adeguamento a quattro corsie del tratto di strada tra l’Asse Attrezzato e il ponte della Libertà; raddoppio del ponte della Libertà. Un traguardo significativo per la città perché consentirà di fluidificare il traffico in una delle zone di accesso e di uscita a Pescara più nevralgiche, consentendo di utilizzare le grandi arterie di collegamento, quindi asse attrezzato e circonvallazione e di evitare l’attraversamento del centro cittadino. Ma anche una storia lunga e attesa, quella delle tre rampe che andremo a inaugurare sabato, cominciata durante l’amministrazione D’Alfonso, andata avanti negli anni di amministrazione Mascia e definita con l’ultimo passaggio amministrativo, l’approvazione in Giunta della seconda perizia di variante tecnica e suppletiva avvenuta lo scorso 20 gennaio. In un momento di difficoltà come quello che stiamo vivendo è una buona notizia ed è un’opera che si completa a vantaggio della comunità, perché le rampe consentiranno di raggiungere più agevolmente e senza incorrere in congestionamenti di cui purtroppo la zona soffre, uno dei poli più frequentati della città, sia per la presenza di realtà industriali e commerciali, sia per essere una delle porte di Pescara alternative all’asse attrezzato stesso”.