The news is by your side.
Consorzio Vini d’ABruzzo 2

Nuovo look per viale Abruzzo: 235mila euro per i lavori, stamane sopralluogo di Maragno e Cozzi

Montesilvano. Lavori in corso lungo viale Abruzzo, dove questa mattina il sindaco e l’assessore ai Lavori pubblici hanno fatto un sopralluogo.

«Sono numerosi gli interventi di riqualificazione che abbiamo previsto e avviato sul nostro territorio per migliorarne la vivibilità e la fruibilità, dice l’assessore alle Opere pubbliche. Uno di questi interessa viale Abruzzo, dove è attualmente in corso la demolizione dell’attuale pavimentazione stradale. Abbiamo inoltre reso questa strada a senso unico, direzione monti-mare, per garantire una maggiore sicurezza di cantiere e dei cittadini che la percorrono. Questa scelta si manterrà anche una volta terminati i lavori. La riqualificazione di viale Abruzzo è stata molto attesa da commercianti e residenti, che finalmente nella prossima stagione estiva potranno godere della sua nuova veste».

Il progetto, per un importo di circa 235mila euro, prevede il rifacimento della pavimentazione stradale, la realizzazione di nuove caditoie per lo smaltimento delle acque bianche; la realizzazione di un percorso pedonale; la realizzazione della nuova segnaletica e del nuovo impianto di illuminazione.

«Viale Abruzzo – dice il sindaco – è una di quelle strade su cui andremo a realizzare un percorso ciclabile di collegamento tra le due grandi piste dedicate alla mobilità sostenibile che sono già presenti sul nostro territorio, ovvero sulla riviera e lungo la strada parco. Una città sostenibile deve poter offrire ai suoi cittadini collegamenti sicuri tra luoghi di pubblico interesse, agevolando quindi l’utilizzo di questo mezzo che è economico, veloce e che rappresenta un supporto anche al tessuto commerciale cittadino. Per tutte queste ragioni stiamo incrementando il sistema ciclopedonale attraverso corridoi di collegamento dei tracciati esistenti. Un obiettivo, questo, che stiamo raggiungendo e che sicuramente andrà ad influire positivamente sulla qualità della vita di cittadini e, ovviamente, anche di turisti».