The news is by your side.

Nuovo ospedale a Chieti, fermata Trenitalia a Vasto gratuita e ultimo miglio linea ferroviaria

Vasto. Il presidente dell’Autorita’ Nazionale Anticorruzione, Raffaele Cantone, a valutare le procedure amministrative del “project financing” proposto alla Asl per la realizzazione del nuovo ospedale clinicizzato “Santissima Annunziata” di Chieti. E’ la novita’ introdotta dalla delibera, approvata ieri mattina dalla Giunta regionale, che fissa i criteri del procedimento amministrativo finalizzato alla costruzione dell’opera, ritenuta strategica e urgente a causa delle condizioni di precarieta’ strutturale dell’attuale policlinD'alfonsoico teatino. A tal proposito, allegate alla delibera, ci sono le relazioni dei tecnici della Direzione regionale della Protezione Civile nonche’ la perizia del Ctu nominato dal tribunale di Chieti nell’estate 2012 che ha rilevato una “situazione di generale condizione di affanno statico di tutti i corpi di fabbrica – si legge nella delibera – costituenti il compendio ospedaliero teatino, fatta eccezione di quelli piu’ recentemente realizzati del nuovo polo cardiochirurgico”. “Abbiamo deciso di sottoporre, a partire dal primo atto, l’intero iter amministrativo del progetto al controllo dell’Anac – spiega l’assessore alla programmazione sanitaria Silvio Paolucci – in modo da poter rendere ulteriormente solida e trasparente la proposta che e’ stata fatta alla Asl di Chieti-Lanciano-Vasto. Inoltre, abbiamo fissato al 30 aprile, il termine ultimo per la presentazione alla Giunta regionale della proposta, anche al fine di valutare altre iniziative alternative. La delibera di oggi – aggiunge Paolucci – segna un passo in avanti per il riordino della rete ospedaliera regionale per acuti che sta mettendo in campo la Regione”. “Questo – conclude l’assessore – ci consentira’ di proseguire l’iter per la costruzione dei 5 nuovi ospedali di Lanciano, Vasto, Sulmona, Avezzano e Giulianova, che trovano copertura su altre risorse, quelle relative all’accordo di programma da sottoscrivere con il Ministero, continuando il progetto di innovazione strutturale e tecnologica della sanita’ abruzzese, da sempre al centro del nostro progetto di governo”. Il project financing del nuovo ospedale di Chieti e’ stato presentato alla Asl Lanciano-Vasto-Chieti, lo scorso aprile 2014, dal raggruppamento temporaneo di imprese Maltauro-Azienda Bresciana Petroli Nocivelli-Finanza e Progetti.

E’ stata sottoscritta ieri mattina a Vasto, alla presenza del presidente della giunta regionale Luciano D’Alfonso, l’intesa tra Trenitalia e la Dmc “Oltre il Mare” (organizzazione a cui aderiscono 60 operatori turistici della Costa dei Trabocchi), per l’istituzione della fermata di una coppia di treni “Frecciabianca” nella stazione ferroviaria di Vasto-San Salvo, a partire dal prossimo mese di giugno. Alla firma dell’accordo sono intervenuti Luciano De Nardellis in rappresentanza della Dmc; Ermanno Russo, responsabile programmi e marketing di Trenitalia; i sindaci di Vasto e San Salvo, Luciano Lapenna e Tiziana Magnacca; il consigliere regionale delegato ai trasporti Camillo D’Alessandro. “Il mio apprezzamento – ha sottolineato D’Alfonso nel suo intervento – va naturalmente agli imprenditori che hanno investito su questo progetto, ma un ringraziamento particolare va a Trenitalia, che a differenza di molte altre agenzie nazionali di servizi, non e’ un luogo iperburocratizzato dove spesso si dice ‘no’ alle iniziative, senza approfondirne i contenuti. Oggi in tutta la holding delle Ferrovie dello Stato c’e’ il meglio che potevamo chiedere: dall’amministratore delegato di Trenitalia Barbara Morgante, a quello di Rfi Maurizio Gentile. Sono abruzzesi, ma questo non e’ di per se’ sufficiente: hanno invece una visione dell’Abruzzo. Sapevano cosa fosse la Costa dei Trabocchi e ci hanno creduto, insieme a tanti giovani dirigenti preparati e disponibili che lavorano con loro”. Il presidente ha poi fatto un riferimento al progetto della pista ciclabile che nascera’ sull’ex tracciato ferroviario tra Ortona e San Salvo. “E’ un’infrastruttura strategica per i nostri piani di sviluppo turistico – ha continuato – perche’ permettera’ all’Abruzzo di essere capofila nazionale delle autostrade a due ruote e, quindi, della mobilita’ sostenibile. C’e’ da fare un grande lavoro di programmazione, che abbiamo gia’ avviato, a partire dal nodo della manutenzione della stessa pista, fino ad arrivare alla necessita’ di ridisegnare complessivamente la nostra offerta ferroviaria, favorendo l’intermodalita’ anche tra treno e bicicletta. E proprio in quest’ottica, a Vasto e San Salvo creeremo un altro hub della mobilita’ sostenibile abruzzese, che andra’ ad affiancarsi a quelli che nasceranno a Pescara, Francavilla al Mare, Pineto e Martinsicuro”. Per Camillo D’Alessandro, l’istituzione della fermata del Frecciabianca a Vasto-San Salvo, e’ una vittoria “tripla” per la nostra regione, perche’ affiancandosi alle fermate di Giulianova e Pescara, permettera’ di concretizzare pienamente il progetto delle “Vacanze al mare in Abruzzo”, da proporre a chi vive nelle aree metropolitane del nord Italia. “E’ stato difficile – ha puntualizzato – ripristinare quello che era stato cancellato (la fermata dei treni a lunga percorrenza era stata soppressa), ma ce l’abbiamo fatta: vuol dire che la squadra ha funzionato. Ora prende il via la seconda parte del lavoro: creare i giusti collegamenti tra la stazione e i luoghi frequentati dai turisti. Ma con la sinergia che si e’ creata tra Regione, Trenitalia, operatori turistici e amministrazioni comunali del territorio, sono certo che raggiungeremo l’ obiettivo”. “Entro una settimana determineremo la firma dell’amministratore delegato di Rfi Maurizio Gentile, per i lavori di costruzione del cosiddetto ‘ultimo miglio’ tra la linea ferroviaria Adriatica e il porto di Punta Penna di Vasto”. Il presidente ha risposto a una precisa richiesta del sindaco della citta’ Luciano Lapenna, che ha rimarcato come l’infrastruttura sia strategica per le aziende che hanno i loro stabilimenti nel Vastese e in Val di Sangro, aree che da sole rappresentano oltre il 70 per cento dell’export abruzzese. “I fondi ci sono – ha spiegato D’Alfonso – cosi’ come il piano regolatore portuale, che e’ gia’ pienamente operativo. So inoltre che da parte di Rfi c’e’ la massima disponibilita’ e credo dunque che non ci saranno difficolta’ nell’avviare gli interventi”. Viaggio in treno rimborsato per chi andra’ in vacanza a Vasto, San Salvo e in tutta l’area denominata “Costiera dei Trabocchi”, maggiormente raggiungibile grazie ai nuovi collegamenti Frecciabianca attivi da giugno. Sono questi i punti salienti dell’accordo sottoscritto da Trenitalia, dagli operatori turistici della zona e dai Comuni di Vasto e San Salvo. Grazie all’iniziativa, i clienti Trenitalia che utilizzeranno il treno per andare in vacanza nell’area della “Costiera dei Trabocchi”, soggiornando almeno una settimana negli hotel convenzionati, riceveranno direttamente dall’albergatore il rimborso del viaggio di andata (fino a un massimo di 40 euro a persona, per hotel 3 stelle o superiore, 25 euro a persona per hotel 1 o 2 stelle). Per soggiorni di due settimane, il rimborso verra’ esteso anche al biglietto di ritorno (fino a un massimo di 80 euro a persona per hotel 3 stelle o superiore, 50euro a persona per hotel 1 o 2 stelle). Sono circa 60 le strutture ricettive della “Costiera dei Trabocchi” che hanno aderito al progetto di sviluppo delle vacanze ecosostenibili per l’estate 2016. Informazioni ed elenco degli alberghi convenzionati sono consultabili sul sito www.iltrenodeitrabocchi.it. Inoltre, a partire dal 12 giugno e fino al 18 settembre raggiungere la Costiera dei Trabocchi sara’ piu’ semplice, grazie all’attivazione della nuova rotta Frecciabianca Milano – Vasto-San Salvo – Lecce. Le due nuove fermate Frecciabianca si aggiungono all’offerta ordinaria Intercity che gia’ prevede 10 fermate ordinarie al giorno e due ulteriori collegamenti nel week end (Milano – Lecce il sabato; Lecce – Milano la domenica). “Con le nuove fermate di Vasto e San Salvo – ha dichiarato Gianfranco Battisti, direttore della Divisione Passeggeri Long Haul di Trenitalia – continuiamo a sostenere il territorio con un progetto che ha gia’ dato ottimi risultati in altri contesti. Il Frecciabianca fermera’ a Vasto-San Salvo durante l’estate, dal 12 giugno al 18 settembre. L’accordo raggiunto – ha concluso Battisti – e’ un esempio d’integrazione tra i diversi attori della filiera turistica, e segue altri accordi simili, tutti di successo, che vanno nella direzione di sostenere in particolare il turismo green.” L’iniziativa “Costiera dei Trabocchi in treno”, puo’ essere abbinata a tutte le tipologie di biglietto (Base, Economy e Super Economy) e a tutte le altre offerte speciali acquistabili su trenitalia.com. L’iniziativa e’ valida fino al 31 dicembre 2016 e consente di utilizzare non solo i treni Intercity ma l’intera offerta delle Frecce, per soluzioni di viaggio combinate che abbiano come partenza o arrivo finale Vasto-San Salvo.