The news is by your side.
Consorzio Vini D’Abruzzo 3

Omicidio di Barisciano, spunta la pista del pagamento dei lavori della casa in legno in campagna

Domani l'autopsia sul corpo dell'operatore ecologico, non ritrovato ancora il coltello

Foto: Fanpage.it

L’Aquila. Spunta la pista del pagamento dei lavori della casa in legno in aperta campagna nel comune aquilano di Barisciano, in relazione all’omicidio del 55enne Paolo D’Amico, dipendente dell’Asm, l’azienda municipalizzata del comune del capoluogo che si occupa di ambiente e raccolta dei rifiuti, trovato morto proprio nella struttura domenica pomeriggio. La casa in legno era in costruzione: l’uomo che abitava con la madre all’Aquila, vi si recava per seguire i lavori. Carabinieri e Procura stanno indagando anche in questo senso, pur rimanendo in piedi altri moventi. In tal senso, per inquirenti ed investigatori è molto importante l’autopsia che sarà effettuata domattina: dai primi risultati si potrà stabilire se il colpo, o i colpi, di grazia sono stati portati con il martello, sequestrato insieme ad altri arnesi.

Non ritrovato ancora il coltello. Secondo quanto si è appreso, non sarebbero emersi elementi rilevanti dall’ascolto dei parenti e amici che hanno avuto relazioni negli ultimi giorni. Il 55enne, non sposato ed incensurato, è stato descritto come persona introversa e riservata. I carabinieri, guidati dal comandante provinciale Nazareno Santantonio, attendono anche le analisi sulle foglie, pare di marjiuana, trovate nel garage.