The news is by your side.

Omicidio stradale, morte di Concettina Di Francesco: onlus unica parte civile in processo

Pescara. Nuovo importante traguardo per l’Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada Onlus ammessa come parte civile in un processo per la morte di una donna vittima di un incidente stradale.

“E’ un risultato storico”. E’ questa la prima impressione dell’avvocato Walter Rapattoni, legale rappresentante dell’associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada Onlus, a margine dell’udienza legata al processo per la morte di Concettina Di Francesco, avvenuta nel 2019 sulla statale 80, nel comune di Montorio. “Per la prima volta – spiega Rapattoni – sarà la sola associazione a battersi per dare giustizia alla vittima, essendo stata l’unica a costituirsi parte civile nel processo in corso al Tribunale di Teramo. Sono soddisfatto per il risultato ottenuto dal punto di vista professionale ed umano”.

L’incidente accadde la sera del 3 novembre 2019 quando la donna perse la vita nello scontro fra l’auto dove si trovava la donna e un’altra vettura guidata da un 33enne.